IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

C’era una volta la politica

Alternanaza scuola lavoro: studenti del Liceo Scientifico nella redazione de Il Capoluogo.it. Giulia Vignini intervista nonno Gianfranco: la campagna elettorale, il voto, i partiti e gli oratori di una volta, il fare politica per se stessi e non contro l’avversario.

[L’intervista di Giulia Vignini – Liceo Scientifico Andrea Bafile L’Aquila  III D]

elezione giovani francesca marchi

“Meno partiti, divisioni nette, idee chiare, senza mezze misure” – così nonno Gianfranco, 78 anni, comincia l’intervista sulla campagna elettorale appena passata e sul voto delle politiche del 4 marzo.

“Socialisti, comunisti, democrazia cristiana, partito liberale, repubblicano, movimento sociale. Si contavano sulle dita di una mano e poco più le forze politiche di una volta. Si  poteva votare alla maggiore età di 21 anni, e a 26 anni per il senato”. Voti più “responsabili” da parte dell’elettorato, “motivazioni più valide da parte dei politici oratori. Mi viene in mente Giorgio Almirante, oppure Enrico Medi che nei suoi discorsi fondeva religione e politica”.

Nonno Gianfranco ricorda quei tempi con passione e sottolinea: “Le campagne elettorali non andavano contro gli altri, ma a favore di se stessi. Anche se avevi un pensiero diverso erano in grado di coinvolgerti, mentre ora ti fanno solo passare la voglia. Per comunicare utilizzavano un linguaggio semplice che tutti erano in grado di capire, sia bambini che adulti”.

X