IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Maltempo, ancora disagi foto

Disagio e traffico stentato in città nelle prime ore della mattina.

 

In città

 

Dopo il rischio gelicidio di ieri mattina e la mobilità limitata a causa della neve, la città si è svegliata oggi tra mille disagi.

Macchine in colonna in tratti urbani e strade gelate in periferia hanno rallentato la vita cittadina.

Pedoni costretti a camminare sulle corsie perché i marciapiedi sono ancora ricoperti di neve completano il quadro di una giornata cupa.

L’insidioso strato della pioggia che ghiaccia è refrattaria anche al sale.

 

I disagi sulle autostrade

Ieri era stata disposta da Strada dei Parchi la chiusura anche della A24 nel tratto Assergi Colledara per la formazione di ghiaccio. Lo stesso fenomeno aveva già investito la A24 tra Avezzano e Pratola.

 

Le macchine innaffiatrici

Per risolvere questo problema di sicurezza Strada dei Parchi si è dotata di otto mezzi speciali progettati appositamente per combattere ed evitare il fenomeno della pioggia gelata. Le macchine innaffiatrici spargono una soluzione composta dal 27% di cloruro di calcio, fondendo il ghiaccio e penetrando in linea retta sull’asfalto. Quando la soluzione salina raggiunge la superficie, si spande in tutte le direzioni sciogliendo il ghiaccio che, con il successivo passaggio dei mezzi in autostrada, si elimina definitivamente.

Le tratte dell’A24 e A25 sono tutte coperte da queste macchine che operano continuamente.

 

La circolazione nazionale

Un problema che si riflette dunque anche a livello nazionale perché anche la circolazione stradale nazionale ha avuto ostacoli e ritardi alle consegne di prodotti deperibili come le verdure nei negozi e nei supermercati.

Anche nelle edicole del capoluogo le riviste e i settimanali non sono arrivati a causa del blocco della circolazione.

Oltre l’80% delle merci in Italia viaggia su gomma in questo periodo, troppe le perdite e i disagi per un clima che sembra sempre meno europeo.

X