IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Domenica, freddo e neve leggera (in aggiornamento) previsioni

 AGGIORNAMENTO SABATO 24 FEBBRAIO ORE 18:55

Veloce aggiornamento flash per segnalare ancora rovesci diffusi nelle prossime ore, specie sul settore centro-orientale dove, rispetto alla giornata di ieri, le temperature sono sensibilmente aumentate a causa del rinforzo dei venti di scirocco che hanno favorito anche mareggiate. Ma, a partire da domenica, come anticipato nei giorni scorsi, la situazione tenderà a cambiare, le correnti umide sciroccali saranno lentamente sostituite dall’arrivo di masse d’aria gelida e più secca di origine continentale che, a partire dal pomeriggio, favoriranno una progressiva diminuzione delle temperature e precipitazioni nevose fino a bassa quota, con neve in ulteriore calo fino a quote molto basse o pianeggianti entro la serata-nottata e nella giornata di lunedì. Le giornate di lunedì e martedì saranno decisamente più fredde e caratterizzate da precipitazioni a prevalente carattere nevoso, anche lungo la fascia costiera, con probabili accumuli al suolo ma, è opportuno specificare che le precipitazioni non saranno particolarmente intense, insomma nulla a che vedere con quanto accaduto nel Gennaio 2017, anche per quel che riguarda la qualità della neve che sarà ben più leggera rispetto all’irruzione di metà Gennaio dell’anno scorso, in quanto questa volta si tratta di aria continentale, più fredda e più secca. Inoltre, molto probabilmente, nella giornata di martedì, le precipitazioni nevose saranno più frequenti sulle zone collinari e costiere rispetto alle restanti zone, ed il freddo tenderà ulteriormente ad intensificarsi, mentre nel tardo pomeriggio-sera saranno possibili nuove nevicate nell’aquilano e sulla Marsica, in estensione verso le restanti zone. Da monitorare, inoltre (per ora è una possibilità), l’ipotesi di un repentino rialzo delle temperature nella giornata di giovedì, a causa del rinforzo dei venti dai quadranti meridionali: un riscaldamento repentino che potrebbe favorire un rapido scioglimento della neve alle quote medio-basse e determinare un conseguente rapido innalzamento della portata dei principali fiumi. Vedremo… Nelle immagini le temperature previste sabato sera a 1500mt circa e il confronto con domenica sera.

meteo
meteo

 


Attese ancora precipitazioni nelle prossime ore ma da domenica sera temperature in calo.

La nostra penisola continua ad essere interessata da una blanda circolazione depressionaria che, in queste ultime ore, ha favorito la risalita di correnti sciroccali e di corpi nuvolosi che hanno dato luogo a precipitazioni diffuse e un generale aumento delle temperature anche sulla nostra regione. Non cambierà di molto la situazione nelle prossime ore, la nostra regione continuerà ad essere interessata da un sistema nuvoloso che favorirà rovesci diffusi, più frequenti sulla Marsica, nell’aquilano, sulle zone montuose e pedemontane che si affacciano sul versante adriatico, anche se, nel corso del pomeriggio-sera, i fenomeni torneranno ad intensificarsi i anche lungo la fascia costiera; sempre dalla serata-nottata, assisteremo ad un nuovo progressivo calo delle temperature in quanto, come diffusamente anticipato nei precedenti aggiornamenti, masse d’aria gelida provenienti dalla Russia, inizieranno ad affluire verso la nostra penisola, ad iniziare dalle regioni settentrionali e dall’alto Adriatico. Nella giornata di domenica l’aria gelida continuerà ad estendersi verso le nostre regioni centro-settentrionali, favorendo una progressiva diminuzione delle temperature anche sulla nostra regione, specie nel corso del pomeriggio-sera, ad iniziare dal teramano e dall’alto aquilano, in estensione verso le restanti zone entro la nottata: aria gelida che manterrà attive condizioni di instabilità con precipitazioni nevose fino a bassa quota a partire dal pomeriggio di domenica, in ulteriore calo fino in pianura e lungo la fascia costiera entro le prime ore della mattinata di lunedì. Alla base dei dati attuali, le giornate di lunedì e martedì saranno caratterizzate da condizioni di maltempo con precipitazioni su gran parte del territorio regionale, nevose anche in pianura e lungo la fascia costiera con probabili accumuli al suolo. Tra mercoledì e giovedì l’aria gelida sarà spazzata via da una probabile risalita di masse d’aria più calda che favoriranno un sensibile rialzo termico ancora tutto da valutare: rialzo che potrebbe favorire un repentino scioglimento della neve e un conseguente ingrossamento della portata dei principali fiumi. Vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni estese, più frequenti nell’aquilano, sui rilievi e sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico, deboli e a carattere sparso lungo la fascia costiera; nevicate sui rilievi al disopra dei 1600-1800 metri a causa del rialzo termico favorito dall’arrivo dei venti di scirocco. Nel pomeriggio-sera le precipitazioni torneranno ad intensificarsi sul settore orientale e lungo la fascia costiera. Anche la giornata di domenica inizierà ancora all’insegna del cielo da nuvoloso a coperto con precipitazioni a carattere sparso ma con quota neve in graduale calo fino a quote molto basse a causa dell’arrivo di masse d’aria fredda attese soprattutto nel corso del del pomeriggio-sera.

Temperature: In ulteriore lieve temporaneo aumento, specie sul settore orientale. Da domani è prevista una progressiva diminuzione delle temperature, anche sensibile dalla serata.
Venti: Moderati dai quadranti orientali o sud-orientali con rinforzi a ridosso dei rilievi. Venti in temporanea attenuazione da stanotte.
Mare: Molto mosso o agitato con mareggiate, attenzione.

(Giovanni De Palma – abruzzometeo.org) 

 

meteo

X