IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Alternanza, Convenzione tra Accord e ITIS

Alternanza Scuola Lavoro: Accord Phoenix firma convenzione con Istituto Amedeo D’Aosta.

Il Presidente di Accord Phoenix, Giuseppe Carrella, e la Preside dell’Istituto Superiore Amedeo D’Aosta dell’Aquila, Maria Chiara Marola, hanno firmato stamani una convenzione tesa a far intraprendere un percorso di alternanza scuola- lavoro ad alcuni alunni di terza, lungo il triennio che li condurrà al diploma.

I ragazzi, adeguatamente formati sulle norme di sicurezza da tenere in fabbrica, svolgeranno la loro attività di apprendimento sia in ambiente produttivo che in aula.

«Abbiamo accolto con molto piacere – ha dichiarato il Presidente Carrella-  la proposta di convenzione che ci è arrivata dall’Istituto Tecnico. Per gli studenti sarà un’esperienza formativa molto importante in una delle aziende del settore più grande d’Europa: oltre a conoscere l’industria da vicino, i ragazzi potranno dialogare con la tecnologia a nostra disposizione ed acquisire un know-how immediatamente spendibile a livello curriculare. Mi auguro, infine, che da questa esperienza possano vedere la luce nuove start up per mantenere sul territorio le materie prime seconde che Accord Phoenix produce, ovvero il rame, l’alluminio, il ferro, la plastica ed il vetro».

accord phoenix itis

«Una convenzione che – ha dichiarato la Preside Maria Chiara Marola – aggiunge valore alla progettualità dell’Istituto nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro e che ha come peculiarità quella di svilupparsi nell’intero triennio di studi di indirizzo degli studenti destinatari, prevedendo attività di particolare valore educativo, oltre che tecnico-professionali, legate ai concetti di economia circolare e rispetto dell’ambiente».

«Un ringraziamento va all’Azienda per la disponibilità dimostrata e la sensibilità e per aver saputo cogliere l’opportunità di un “investimento” nel campo educativo come contributo allo sviluppo del territorio.»

Gli studenti, dieci della classe terza, indirizzo meccanica, passeranno in Azienda oltre 300 ore in sessioni che prenderanno il via, per quest’anno, intorno al mese di aprile.

X