IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ancora provocazioni contro la Lega

Un sacco di immondizia lasciato appeso alla maniglia dell’ingresso della sede elettorale e sputi contro la vetrina, ancora provocazioni contro la Lega – Noi con Salvini.

È iniziato tutto con un adesivo che invitata ad “aggiornare la mappa multimediale degli attacchi antifascisti” affisso alla vetrata della sede elettorale della Lega – Noi con Salvini, poi le scritte ingiuriose sul muro della stessa sede e infine il sacco di immondizia lasciato appeso alla maniglia della porta di ingresso. La vetrina della sede è stata anche riempita di sputi. Nel mirino di ignoti sempre la sede di corso Vittorio Emanuele.

D’Eramo: «Non abbiamo paura, ma basta provocazioni».

«Fino ad oggi – aveva anticipato D’Eramo a Il Capoluogo.it – non abbiamo avvisato le forze dell’ordine, ma lo faremo, non per paura, ma per un discorso di giustizia: non si può pensare che nei confronti di un movimento politico si possano portare avanti atti provocatori di questo tipo. Spero che questi episodi si fermino qui, noi rispondiamo con un sorriso e con la voglia di fare». Dopo il terzo episodio D’Eramo ha commentato: «I vigliacchi continuano a prendere d’assalto il nostro comitato elettorale. Oltre al sacco dell’immondizia questi anonimi disadattati hanno riempito di sputi le vetrine! Cari sfigati ve lo rispiego ancora una volta: L’Aquila e l’Italia vogliono una politica fatta di tranquillità, risoluzione dei problemi e prosperità!».

Da parte sua, il coordinatore provinciale Emanuele Imprudente ha sottolineato: «Ci fanno un sacco di tenerezza, si tratta di gente povera d’animo e di contenuti. Siamo convinti della bontà della nostra azione politica e questi gesti ci fanno capire ci stiamo muovendo bene».

X