IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Ovindoli, multe a raffica e turisti in fuga

Multe a raffica nella stazione sciistica di Ovindoli. Una domenica sulle nevi è costata 30 euro in più a famiglia, dopo il passaggio dei Vigili urbani proprio ad ora di pranzo. “I Vigili hanno multato tutte le auto in sosta selvaggia” – ci spiega la situazione il sindaco di Ovindoli Simone Angelosante, contattato dal Capoluogo dopo le tante lamentele di molti sciatori.

E’ accaduto domenica scorsa e “accadrà di nuovo in mancanza di buonsenso da parte dei turisti”. Il sindaco di Ovindoli tiene il pugno duro sui parcheggi: “Non ci si può lamentare della multa, se prima si ha il coraggio di lasciare la propria macchina di traverso. Questo significa che se ci sono emergenze non possono passare i mezzi di soccorso”.
I parcheggi degli impianti sono di competenza del Comune che dovrebbe investire per realizzare nuovi spazi.

Il sindaco è chiaro: “Non creiamo problemi”. E’ pur vero che “l’affluenza storica di quest’anno ci ha colti impreparati, i parcheggi non sono sufficienti” – ammette – “Se non c’è posto, non si parcheggia”.

“La soluzione immediata c’è ed è rappresentata dalla navetta  che parte dal centro storico e arriva alla stazione sciistica. Gira continuamente, poi se uno vuole parcheggiare sotto gli impianti continueremo a fare multe”.

C’è un’altra soluzione: “Ingrandire il parcheggio attuale asfaltando quello della Dolce Vita che per ora è poco agevole, ma sarà pronto entro la prossima estate”.

“Questa stagione è molto positiva, parlano i numeri”, sottolinea Angelosante. “C’è voglia di neve, dopo la tragedia dell’anno scorso. Possiamo affermare tranquillamente che il rapporto tra le due stagioni invernali è di 5 a 1”.

X