IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Tornano i pomeriggi culturali alla Dante

Torna il consueto appuntamento organizzato dalla scuola “D. Alighieri” dell’Aquila: “I Pomeriggi Culturali della Dante Alighieri – Incontro con i giovani”.

Titolo dell’ incontro è:

IL QUARTETTO CON PIANOFORTE NEL REPERTORIO CLASSICO-ROMANTICO –  QUARTETTO EIRÈNE con i Maestri: Renato Marchese al  violino,  Samuele Danese alla viola,  Antonio D’Antonio al violoncello e Calogero Di Liberto al pianoforte , che eseguiranno musiche di W. A. Mozart e J. Brahms.

Il concerto sarà di altissima professionalità e di ampio respiro internazionale, visti i prestigiosi “curricula” degli artisti coinvolti.

 RENATO MARCHESE si è diplomato in violino con il massimo dei voti sotto la guida del M° Pasquale Pellegrino presso il Conservatorio dell’Aquila. Successivamente si è perfezionato con Nina Beilina e Victor Libermann. Vincitore di diversi concorsi nazionali di violino, svolge attività concertistica in duo, trio, quartetto, sestetto, violino solo. Ha ricoperto il ruolo di violino solista e violino di spalla o concertino in varie orchestre da camera, quali Ensemble Barattelli dell’Aquila, Officina Musicale Italiana, Camerata Anxanum di Lanciano, Collegium Philarmonicum di Napoli, I Virtuosi dell’Accademia di Firenze, Orchestra da camera B. Marcello di Teramo, Corelli Chamber Orchestra, collaborando con direttori italiani e stranieri. Ha suonato in importanti sale da concerto in Italia e all’estero  (Londra, Oxford, Bruxelles, Salisburgo, Parigi, Israele, Etiopia ecc.) collaborando con artisti di fama quali Mario Brunello, Enrico Dindo, Kenneth Gilbert. Ha inciso per le case discografiche  Bongiovanni, Tactus, Mondo Musica e Wide Classique. Suona su un prezioso violino Ansaldo Poggi. Ha al suo attivo prime esecuzioni assolute di compositori contemporanei per violino e pianoforte e per violino e orchestra.  Oltre che all’attività concertistica si è dedicato all’attività didattica, conseguendo sei abilitazioni all’insegnamento di violino, quartetto e musica da camera nei conservatori di stato. Attualmente è docente di violino presso il Conservatorio “Pergolesi’ di Fermo.

SAMUELE DANESE si è diplomato in viola con il massimo dei voti presso il conservatorio di musica “N. Piccinni” di Bari sotto la guida del M° Rocco De Massis. È stato membro effettivo dell’Orchestra Giovanile Italiana dal 1996 al 1999, conseguendo il Diploma triennale della Scuola di Musica di Fiesole e partecipando alle tournée dell’O.G.I. con i M° Muti, Sinopoli, Berio, Inbahl, Giulini etc. Ha frequentato il Corso di Perfezionamento triennale in Viola sotto la guida del M° H. Beyerle , a Fiesole (1999-2002) e conseguito il Konzertdiplom in Viola con il maestro Reiner Schmidt, presso la Hochschule für Musik di Würzburg (2004). Ha frequentato corsi di viola con A. Farulli, , T. Seldiz, J. Sulem, S. Di Rocco, W. Christ e D. Waskiewicz .Presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma ha conseguito i Diplomi di perfezionamento in Viola col M° M. Paris (2010) e in Musica da Camera col M° C. Fabiano (2012).

Ha tenuto concerti da solista, con formazioni cameristiche e orchestre in diverse città italiane e all’estero. Suona nel duo DiDan insieme al pianista Calogero Di Liberto e  ha suonato col violinista Cristiano Rossi. E’ stato Prima Viola dell’Orchestra dei Conservatori Italiani dopo essere stato selezionato dal M° Uto Ughi, dell’Orchestra di Pescara, della Viotti Chamber Orchestra, dell’ Orchestra del  Luglio Musicale Trapanese. Ha suonato in diretta radio per Radio Vaticana e per i concerti del Quirinale Rai Radio 3. E’ viola solista negli  spettacoli teatrali “Un’aureola per due”, “Abissi e vette” e “Rifare il Rinascimento”. Ha pubblicato Il mondo della viola, Effatà, Torino, 2005 e La Viola-Storia e prospettive, Casa musicale Eco, 2015.

Ha tenuto Masterclass di viola nel 2008 presso il Conservatorio “A. Piazzolla” di Buenos Aires, nel 2012 nel Konservatorium “J.Haydn” di Eisenstadt in Austria e regolarmente nella Settimana Internazionale della Musica a Montedoro. E’ docente di viola presso il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza.

ANTONIO D’ANTONIO Si è diplomato e laureato in Violoncello e Discipline Musicali con il massimo dei voti e la lode presso L’I.M.P.”G.BRAGA” di Teramo sotto la guida del M° Evangelista Frascarelli. Vincitore della borsa di studio “L. LANA” alla 23.ma Rassegna Nazionale Violoncellistica “M.BENVENUTI” di Vittorio Veneto (TV), ha seguito i corsi di Alto Perfezionamento col M° Mario Brunello presso il Centre de Musique “Hindemith” di Blonay (Svizzera) e la Fondazione “Romanini” di Brescia. Si è esibito in qualità di Solista con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra dell’Ateneo “G. D’Annunzio” di Chieti e  l’Orchestra dell’Accademia Internazionale  “Collegium  Musicum Schloss  Pommersfelden” (Germania), diretta dal M° Vito Clemente. Nel 2010 ha vinto la Menzione D’Onore  presso  “L’Alexander e Buono  International  String  Competition” di New York . Come componente dell’Ensemble “Algoritmo” diretta dal M° Marco Angius, ha inciso per la Stradivarius musiche del Compositore Ivan Fedele, aggiudicandosi il Premio Amadeus 2007 come miglior CD dell’anno. Dal 2005 al 2009 ha ricoperto il ruolo di primo violoncello solista nell’Orchestra Giovanile “Uto Ughi” di Roma, diretta dal M° Bruno Aprea. Da vari anni collabora  stabilmente con Uto Ughi e con I Filarmonici di Roma sia come primo violoncello che come direttore d’orchestra, esibendosi in prestigiose sale da concerto e prendendo parte alla recente pubblicazione discografica della Sony  Music, “Uto Ughi Violino Romantico”. Ha effettuato concerti in Italia, Grecia, Spagna, Francia, Inghilterra etc.

CALOGERO DI LIBERTO, nato ad Agrigento, si è diplomato in pianoforte con lode al Conservatorio “V. Bellini” di Palermo sotto la guida di Giulio Arena ed ha successivamente continuato gli studi in Italia e all’estero con Bruno Canino e Aquiles delle Vigne. Nel 2002 ha ottenuto l’Artist Diploma alla Texas Christian University di Fort Worth (USA) dove ha studiato con Tamas Ungar e Harold Martina. Nel 2006, Di Liberto ha conseguito il Dottorato in Piano Performance alla Shepherd School of Music della prestigiosa Rice University di Houston (USA) sotto la guida di Jon Kimura Parker, dove ha anche lavorato come maestro accompagnatore nel dipartimento di canto. Vincitore dell’ International Chopin Piano Competition di Corpus Christi (USA) e del Concorso Internazionale “Compositores de España” di Madrid, continua a riscuotere unanimi consensi di pubblico e di critica. La sua carriera concertistica lo ha portato ad esibirsi in Europa e negli Stati Uniti. Le sue composizioni per pianoforte Fantasia sulla “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni e “Pucciniana”, Fantasia su Arie di Puccini, sono state pubblicate rispettivamente dalla Casa Musicale Sonzogno (Milano) e dalle Edizioni Unda Maris (Palermo). Il compositore americano Karim Al-Zand ha scritto per lui “Pattern Preludes”, eseguiti in prima assoluta a Houston da Di Liberto nel 2005. La sua attività cameristica lo ha portato a collaborare con artisti del calibro dei violoncellisti Christoph Henkel e Gautier Capuçon, del violinista Cristiano Rossi, del basso Simone Alaimo, del tenore Fabio Armiliato, dei baritoni Roberto Servile e Leo Nucci.

Appuntamento venerdì 9 Febbraio alle ore 17.30 (ingresso libero) nell’Auditorium-Biblioteca della scuola”D. Alighieri”- Sede Centrale, in via Acquasanta n. 4.

 

 

 

 

X