IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

SHOAH, la memoria,la speranza, la vita

Il Conservatorio dellAquila celebra la Giornata della Memoria. 

Per non dimenticare. Nel giorno in cui tutto il mondo ricorda la Shoah il Conservatorio A. CaselladellAquila e il Comitato per la comunicazione culturale Città di Avezzano organizzano il concerto SHOAH la memoria, la speranza, la vita.

Sabato, 27 Gennaio 2018 ore 18:00 al  Teatro dei Marsi l’ Orchestra Sinfonica del Conservatorio, il Coro polifonico e il coro di voci bianche del Conservatorio “A. Casella” Corale “L’Aquila” si esibiranno nella  Cantata per soli, recitanti, coro di voci bianche, coro polifonico, orchestra e nastro magnetico. Musiche del Maestro Concertatore e Direttore Luciano Bellini su libretto di Maria Mencarelli, mezzosoprano: Daniela Nineva, baritono: Valerio Aufiero, vocalist: Isabella Valeri, recitante femminile: Maria Cristina Di Nicola, recitante maschile: Sergio Meogrossi; con l’amicale partecipazione di Gabriele Ciaccia.

L’iniziativa che propone il Conservatorio “Alfredo Casella”, ospitata dal Comune di Avezzano e con la collaborazione del CCCA, sottolinea ancora una volta il valore etico insito nella missione specifica di questa Istituzione. «Pur essendo infatti una scuola altamente professionalizzante il nostro impegno formativo non è scevro dal voler educare ai valori alti di consapevolezza civica – dichiara il Direttore del Conservatorio dell’Aquila Giandomenico Piermarini – Portatori di musica e quindi portatori di emozioni, noi musicisti siamo chiamati ad interpretare messaggi potenti, onorati di essere al servizio dei più alti valori del vivere umano.Varie furono le ragioni che passo dopo passo portarono al buio delle coscienze ed alla tragedia della Shoah, e sarebbe ingenuo pensare che ciò non possa più ripetersi. Raccontando lo sterminio degli ebrei e degli altri popoli che hanno subito lo stesso destino – conclude Piermarini – la nostra arte si inchina davanti alle minoranze perseguitate che nella storia prendono via via nomi diversi ma che non cancellano la sostanziale sopraffazione di uomini su altri uomini».

L’ingresso è gratuito ed è possibile prenotare al 3477231579.

shoah concerto

 

 

X