IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Stazione-via Mausonia, torna l’idea del ponte foto

I quattro step del progetto preliminare della riqualificazione da via XX Settembre a Villa Gioia

Una nuova rotatoria e un parcheggio davanti alla stazione, pedonalizzazione lungo via Tancredi da Pentima, un ponte dalla nuova rotatoria della stazione a una rotatoria in via Mausonia e la riqualificazione di Villa Gioia.

ProvinciaAq

Presentato questa mattina in conferenza stampa il progetto preliminare redatto dagli uffici comunali con RFI per la riqualificazione dell’area che va da via XX settembre a Villa Gioia, comprendente stazione ferroviaria e Fontana delle 99 Cannelle. Il progetto verrà finanziato con 14 milioni di euro di CIPE più il contributo di RFI, ancora da definire, in quanto i dettagli del progetto sono in fase di elaborazione.

Torna l’idea del ponte: un collegamento tra la stazione e via Mausonia per superare la strettoia di Madonna del Ponte.

«Abbiamo ridisegnato la viabilità per valorizzare il trasporto ferroviario» ha spiegato l’assessore alla viabilità Carla Mannetti. «Davanti alla stazione, infatti, verrà realizzato uno snodo importante con fermate autobus, taxi e pargheggio auto. Stiamo lavorando con RFI per lavorare su Madonna del Ponte. Tra le ipotesi, quella di un ponte tra la nuova rotatoria alla stazione e una nuova rotatoria sull’allacciamento di via Mausonia».

ProvinciaAq

L’assessore all’Urbanistica D’Eramo ha poi dettato la successione dei vari step, a cominciare da quello della realizzazione della rotatoria davanti alla stazione e i parcheggi. A seguire, verrà realizzato un tratto di strada pedonale che costeggerà via Tancredi da Pentima, poi – eventualmente – il ponte o qualche altra soluzione per risolvere i problemi su Madonna del Ponte e quindi la riqualificazione di Villa Gioia, modificando un progetto della precedente amministrazione. «Siamo riusciti a coniugare l’ammodernamento con la necessità di esaltare le bellezze artistiche e architettoniche della città e una viabilità pedonale verde».

ProvinciaAq

Il progetto può contare su 14 milioni di delibera CIPE più il contributo di RFI che comparteciperà alla realizzazione del progetto.

Per quanto riguarda i tempi, dopo il progetto preliminare si dovrà entrare nel dettaglio per valutare con precisione i costi, dopo la chiusura delle misurazioni tecniche. A seguire, il progetto definitivo e il bando per l’assegnazione della gara. Insomma, al momento per gli amministratori non è possibile valutare con precisione la tempistica. «Comunque – ha assicurato l’assesore Mannetti – ci siamo dati tempi stretti, almeno per quanto riguarda il primo step relativo alla nuova rotatoria e ai parcheggi».

ProvinciaAq

Palumbo: bene riprendere il progetto del 2016, ma occhio al ponte

«Accolgo con sincero piacere la decisione dell’amministrazione cittadina di riprendere fedelmente il progetto per la riqualificazione dell’area della stazione con cui, attraverso la delibera di Giunta numero 336 del 26 agosto del 2016, decidemmo di partecipare al bando nazionale di riqualificazione delle periferie; bando da cui fu poi ottenuto il finanziamento di 18 milioni di europer la realizzazione di un altro progetto presentato insieme al primo e che mi auguro possa partire al più presto». Così Stefano Palumbo (PD), che esprime però una perplessità: «Invito l’amministrazione a valutare con attenzione, riguardo alla realizzazione della nuova viabilità di collegamento della Mausonia con via della stazione, la collocazione del punto di scavalcamento della ferrovia: un posizionamento troppo a ridosso di Porta  Rivera, come ipotizzato nelle tavole progettuali, rischia di avere un impatto insostenibile. Occorre quindi procedere con le varianti urbanistiche necessarie e soprattutto con la progettazione preliminare al fine di verificare tecnicamente quali soluzioni siano effettivamente percorribili».

X