IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Maldicenza nel cinema, domani la conclusione

Si concluderà domani la tre giorni di cinema “Storie di maldicenza tra realtà e finzione cinematografica”, iniziativa che fa parte della tredicesima edizione del festival “Il Pianeta maldicenza”.

L’ultimo momento di questa programmazione, curata da Gabriele Lucci con il coordinamento di Demetrio Moretti e la consulenza tecnica di Simon Critchell, si terrà all’Auditorium dell’Ance, in via De Gasperi, con inizio alle 17. L’ingresso è libero.
Il tema della serata di domani sarà “L’ombra del dubbio”, tra dubbi e certezze: giudizi sospesi e suspense. Dalla parolina all’orecchio al passaparola della comunicazione globale. Uno sguardo sarà gettato al cinema europeo e americano, con riflessioni sulla condanna sociale e l’America dei Puritani davanti a Hollywood. E’ prevista una conversazione con il professor Umberto Dante, storico, e la proiezione di “Il dubbio”, film del 2008 di John Patrick Shanley.

La maldicenza nel cinema è stata una delle maggiori novità del Pianeta Maldicenza di quest’anno e già ieri sera, nel corso dell’apertura della tre giorni con il tema “Io e l’altro/l’altra”, l’Auditorium dell’Ance si è riempito di un numerosi spettatori. Stasera, sempre all’Auditorium Ance e sempre alle 17, secondo appuntamento sul tema “Quelle declinazioni pericolose del sentimento”.

Dopo questa iniziativa, il Pianeta maldicenza tornerà venerdì 19 gennaio con Il dialetto come presidio dell’identità civica, che si svolgerà nella mattinata e nel primo pomeriggio alla scuola “Giulio Verne” di Palombaia di Tornimparte, mentre alle 21, al Ridotto del Teatro comunale andrà in scena la commedia in dialetto aquilano “Ji sogni non s’addormono mai”, di Maria Di Nella, rappresentata dalla Bottega dei Guitti.

X