IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Stupro di Natale, misura cautelare per un 32enne

Misura cautelare per un 32enne a seguito delle indagini sullo stupro di Natale denunciato da una giovane fra il 23 e il 24 dicembre.

Come riporta Il Messaggero, nelle ultime ore c’è stata una svolta nelle indagini, condotte dalla Squadra Mobile aquilana.

Il Giudice, dopo la richiesta di arresto formulata dal Pubblico Ministero, ha stabilito per il 32 enne la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla giovane ed, in particolare, dell’ abitazione e dei luoghi pubblici nel Comune teatro dell’episodio, nonché del luogo di lavoro o di studio della persona offesa eventualmente siti in territorio di altro Comune.

La ragazza, secondo gli inquirenti, è stata indotta a uscire dal locale, a salire su di un’auto fino a raggiungere una località appartata ed isolata, “laddove le capacità di difesa della giovane erano affievolite” – si legge nel dispositivo.

In seguito ci sarebbero state delle effusioni inizialmente condivise: la vittima avrebbe però poi manifestato la volontà di non intraprendere il rapporto sessuale e comunque di recedere.

A questo punto l’uomo “con violenza la bloccava impedendole di sottrarsi ed anche abusando dello stato di inferiorità psico-fisica della giovane dovuto all’abbondante assunzione di sostanze alcoliche: quindi, proseguiva nel rapporto sessuale”.

L’uomo è stato identificato e il provvedimento del divieto di avvicinamento alla parte lesa, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari di L’Aquila, è stato notificato nella serata di ieri 3 gennaio 2017.
Grazie alla testimonianza di diverse persone, presenti nel locale nella notte tra il 23 ed il 24 dicembre, gli operatori di polizia sono stati in grado di risalire all’identità del giovane trentenne nonché all’autovettura, in sua disponibilità, descritta sia dalla vittima che dai testimoni con accuratezza di particolari, relativamente al colore, alla casa automobilistica ed alla nazionalità di quest’ultima.

Inoltre, l’autore della violenza è stato riconosciuto, in seguito, dalla vittima e dai testimoni tramite individuazione fotografica.

 

X