IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Cristicchi, vi presento il nuovo TSA

Simone Cristicchi, il nuovo direttore artistico del Teatro Stabile Abruzzese, parla agli aquilani.

Presentato ufficialmente oggi a Palazzo Fibbioni il programma di intenti del nuovo direttore artistico del TSA, Simone Cristicchi.

Presenti il sindaco Pierluigi Biondi e il vice presidente del TSA, Rita Centofanti.

Cristicchi è cantautore, autore e attore. Vincitore nel 2007 della 57ˆ edizione del Festival di Sanremo con “Ti regalerò una rosa”, del premio della Critica, dell premio Radio Tv e di un disco d’oro con un tour 2007 che conta più 100 eventi live.

Dal 2010 la svolta con il “teatro civile” con lo spettacolo teatrale “Li Romani in Russia”, basato sull’omonimo libro di Elia Marcelli sulla Campagna di Russia.

E questo “teatro civile” è una delle fascinazioni che Cristicchi intende portare a L’Aquila, oltre al “Teatro a km zero” (teatro locale e dialettale) , alla musica popolare, e ai “piccoli attentati teatrali” che riportino i ragazzi delle scuole a essere spettatori, vendicandoli della cattiva abitudine di subire infiniti  spettacoli scolastici di Pirandello o di Beckett.

«Ma non ho la pretesa di accontentare tutti e non voglio, perché verrei meno alla mia natura, al mio istinto. Non per snobismo ma per sentirmi fedele a questo intuito artistico che mi ha sempre portato fortuna» queste le parole del nuovo direttore artistico che, toni sommessi a parte, ha una linea programmatica piuttosto decisa.

Cristicchi vuole tornare a scommettere sul teatro essenziale, un teatro che possa essere fruito e spendibile ovunque, lontano dalle grandi produzioni. Spazio alle giovani compagnie e ai giovani talenti, dunque.

Un incarico all’insegna di due parole chiave: Bellezza e Lentezza

«In questo tempo che ci ha reso tutti più tristi e interattivi, senza saperlo siamo ancora più assetati di Bellezza. Credo che quando la barbarie, l’indifferenza e l’ignoranza diventano normalità, la Bellezza è l’unica risposta, è sovversione.»

Intenzione del nuovo direttore è anche quella di collaborare con tutte le forze locali in campo, come il Gran Sasso Science Insitute e l’Università degli Studi dell’Aquila con cui sta già dialogando.

X