IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Sport

Rugby, domenica sottotono ma vince Paganica

Domenica sottotono per il rugby targato AQ, perdono le Belve Neroverdi in casa ma vince in serie B il Paganica.

In campo tutte le categorie nella domenica del rugby per le squadre abruzzesi.

Nella Serie A maschile una vittoria e una sconfitta per le compagini nostrane, mentre perdono le Belve Neroverdi in casa.

In Serie B il Paganica si impone tra le mura amiche, al Gladioli di Avezzano la sfida tra i gialloneri di casa e la Capitolina viene rinviata a causa del ghiaccio in campo.

In Serie C tra le abruzzesi vince solo la Polisportiva Abruzzo.

I risultati del weekend in attesa dell’omologazione da parte del giudice sportivo.

Campionato nazionale di Serie A – girone 4 / VIII giornata – 10 dicembre, ore 14:30

Primavera Rugby – L’Aquila Rugby Club 7-15

Gran Sasso Rugby – Cavalieri Prato 12-24

Campionato nazionale Serie A femminile – gir. 2 / IX giornata – 10 dicembre, ore 14:30

Belve Neroverdi – Donne Etrusche 0-17

Campionato nazionale di Serie B – girone 4 / VIII giornata – 10 dicembre, ore 14:30

Polisportiva Paganica – Rugby Roma 26-15

Avezzano Rugby – UR Capitolina rinv. per ghiaccio

Campionato nazionale di Serie C – gir. E, poule 2 / VIII giornata – 10 dicembre, ore 14:30

Fano Rugby – Gran Sasso Rugby 50-15

Polisportiva Abruzzo – Rugby Jesi 37-11

Campionato nazionale di Serie C – gir. G, poule 2 / VIII giornata – 10 dicembre, h 14:30

Rugby Roma – Polisportiva L’Aquila 41-17

UR Capitolina – Pescara Rugby 62-17

Campionato regionale di Serie C / VIII giornata – 10 dicembre, ore 14:30

Urbino Rugby – R. Sulmona 1967 19-22

Falconara Dinamis – Vecchie Fiamme 24-13

Fermo Rugby – Amatori Teramo 27-22

Riposano: Cus Ancona e Rugby Tortoreto

Campionato élite U18 / VIII giornata – 10 dicembre, ore 12

SS Lazio – Polisportiva L’Aquila 13-5

Napoli Afragola – Avezzano Rugby 39-12

Camp. Interregionale U18 Lazio-Abruzzo – gir. 3 / VII giornata – 9 dicembre, ore 17

Polisportiva Paganica – Roma Legio Invicta 5-39

Camp. interregionale U18 Marche-Abruzzo – gir. 2 / VII giornata – 10 dicembre, h 12:30

Adriatica Rugby Club – Gran Sasso Rugby 18-55

Campionato élite U16 / VIII giornata – 10 dicembre, ore 11

Pol. Lazio Junior – Polisportiva L’Aquila 15-17

Camp. interregionale U16 Lazio-Abruzzo – gir. 2 / VIII giornata – 10 dicembre, ore 11

Rugby Experience – Polisportiva Paganica 81-5 (ant. 7 dicembre)

Curiana Rugby – Avezzano Rugby 5-24

Camp. interregionale U16 Marche-Abruzzo – gir. 2 / VIII giornata – 10 dicembre, ore 11

Rugby Tortoreto – Rugby Sambuceto 7-81

LP San Benedetto – Adriatica Rugby Club 7-59

Coppa Italia femminile / Spoleto (Perugia) – 10 dicembre

Rugby Tetras – Rugby Spoleto 5-3

Montegranaro Rugby – Rugby Tetras 9-2

Pesaro Rugby – Rugby Tetras 10-0

 

Gran Sasso Rugby

Nella fredda giornata invernale della bassa valle Aterno, con il termometro che nel momento più caldo non sale sopra i 5 gradi, la Gran Sasso cede nel punteggio alla capolista Prato, pur lottando fino alla fine.

Assenti Milani, Lorenzetti e Fiore rispetto alla partita con L’Aquila, il coach Lorenzetti si affida ad un mix di giocatori esperti e giovani, schierando dal primo minuto in campo Cortesi e Chiarizia.

Prato parte forte, ma trova una difesa attenta e consistente che recupera diversi palloni impedendo la marcatura ai toscani in più occasioni, anzi è la Gran Sasso a segnare la prima meta con una bella azione a largo che si conclude con la marcatura di Du Toit al 20’ del primo tempo.

Complice un cartellino giallo, in inferiorità numerica i griogiorossi subiscono la pressione dei Cavalieri, che marcano due volte prima dell’intervallo. Gli ospiti segnano le distanze con la meta di Noviro in apertura, ma la Gran Sasso non molla e si porta più convintamente in attacco, Anibaldi marca una meta di prepotenza al 20’, e i grigiorossi mancano l’uno – due poco dopo di un soffio. Nel finale sono i toscani a riportarsi avanti, ma la partita si chiude sul 12-24, con qualche rammarico per i padroni di casa, come si evince dalle parole del coach Lorenzetti: “Peccato, paghiamo sempre troppo cara l’indisciplina e subiamo punti quando siamo in inferiorità numerica, con un po’ più di attenzione avremmo potuto sperare in un buon risultato. Nulla da dire dal punto di vista dell’attitudine, tutti i ragazzi hanno lottato senza tirarsi indietro, compresi i più giovani e coloro che in genere trovano poco spazio, la cui risposta è sempre positiva”.

Villa Sant’Angelo (AQ), Campo Sportivo – domenica 10 dicembre
Gran Sasso Rugby v Cavalieri U.R. Prato Sesto 5-17 (12-24)

Marcatori: p.t. 14’ cp. Paulin (0-3); 20’ mt. Du Toit (5-3), 34’ mt. punizione Prato (5-10), 43’ mt. Nannini tr. Paulin (5-17) s.t. 5’ mt. Noviro tr. Paulin (5-24), 20’ mt. Anibaldi tr. Du Toit (12-24)
Gran Sasso Rugby: Du Toit, Chiarizia (19’ st. Mistichelli), Capone, Giampietri, Anibaldi, Fattore, La Chioma, Pattuglia, Lofrese, Cortesi, Santavenere, Ippoliti (24’ st. Vaggi), Mandolini, Iezzi (12’ st. Cecchetti), Di Febo A. All. Lorenzetti
A disposizione: Tresca, Alfonsetti, Marchetti, Feneziani,
Cavalieri U.R. Prato Sesto: Lunardi, Della Ratta, Fattori, Noviro (23’ st. Laurendi), Filippini, Nannini (19’ st Torri), Renzoni (34’ st. Belli) , Paulin, Caciolli (23’ st. Aiello), Fabbri, Madregan, Calamai (36’ st. Della Nina), Casini, Monetti (6’ st. Scuccimarra), Borsi (14’ st. Nannini F.). All. Pratichetti
A disposizione: Ruotolo,
Arb. Bottino
Calciatori: Du Toit (Gran Sasso) 1/2; Paulin (Cavalieri U.R. Prato Sesto) 3/3
Cartellini: 29’ pt. Pattuglia (Cartellino giallo),
Note:  Temperatura poco sopra lo zero per tutto l’incontro
Punti conquistati in classifica: Gran Sasso Rugby 0 – Cavalieri U.R. Prato Sesto 4

 

Paganica torna a vincere

PAGANICA RUGBY spimpolo
foto di Marcello Spimpolo
Parte bene il Paganica che con un buon possesso palla e avanzamento si installa nella metà campo romana. I padroni di casa realizzano subito un calcio piazzato con Stefano Rotellini e poi altri due. Il punteggio quindi è a favore dei rossoneri per 9 a 0.
La partita non sembra minimamente in discussione ma sull’unica disattenzione dei paganichesi, a seguito di un calcio di punizione battuto velocemente dai romani, Paganica subisce una meta, che però non viene trasformata.  I rossoneri reagiscono e capitalizzano altri tre punti con un calcio piazzato di Stefano Rotellini. Sul 12 a 5 si chiude il primo tempo.
Nella ripresa il Paganica soffre di più in mischia chiusa. I bianconeri ne approfittano facendo più possesso palla ma la difesa paganichese è impenetrabile e non permette loro di finalizzare. Su un’azione dei romani, in prossimità della linea di meta rossonera, Matteo Andreucci intercetta il pallone e vola in mezzo ai pali.
Le meta viene trasformata dal chirurgico Stefano Rotellini. La sofferenza del Paganica in mischia chiusa si fa più evidente con l’infortunio di vari componenti della prima linea. Si va quindi alle mischie no contest. I padroni di casa continuano a premere sull’acceleratore e realizzano, dopo una manovra a largo, una meta con Andrea Colaiuda al centro dei pali. Il punteggio è di 26 a 5.
Negli ultimi dieci minuti il Paganica tira i remi in barca e i bianconeri ne approfittano per realizzare altre due mete. Entrambe sono il frutto di calci di punizione battuti velocemente. Nessuna delle due viene trasformata. La gara si chiude quindi con il punteggio finale di 26 a 15.
Soddisfatto della prestazione coach Rotellini anche se rimprovera ai sui alcuni errori dettati da ingenuità e disattenzione. 

La squadra, afferma Rotellini, continua a esprimere un bel gioco e, evitando certi errori, si potrebbe fare quel salto di qualità che è nelle sue corde.

Su questo, continua il coach, si lavorerà nella prossima settimana per preparare al meglio la partita casalinga con il Frascati.

X