IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Veronica Di Orio, una associazione per combattere la depressione giovanile

 

E’ stata costituita l’Associazione Veronica Gaia di Orio per la ricerca e la lotta alla Depressione Giovanile.

L’ associazione, che non ha fini di lucro, è dedicata alla memoria di Veronica Gaia, giovane studiosa di Storia dell’Arte Contemporanea, prematuramente scomparsa e ha come scopo fondamentale la promozione di attività di tipo scientifico, culturale e sociale, finalizzate alla ricerca e alla lotta alla depressione giovanile.

«L’Associazione» – ha dichiarato il Presidente prof. Ferdinando di Orio

«è stata promossa insieme ad un gruppo qualificato di docenti dell’Università dell’Aquila a partire dall’evidenza di una sempre, maggiore diffusione della depressione in tutte le età, compresa quella giovanile».

Come osserva il portavoce dell’associazione prof. Massimo Casacchia:

«Spesso la depressione non viene riconosciuta con la conseguenza che il dolore e la sofferenza con cui si vivono i sintomi depressivi possono diventare insopportabili. E’ importante sapere che la depressione può essere curata purché la diagnosi e l’intervento siano precoci».

L’Associazione, tra i suoi scopi statuari, si prefigge di contribuire alla diffusione della conoscenza nella società civile delle caratteristiche della depressione giovanile finalizzata al suo precoce riconoscimento; di promuovere iniziative informative nelle Scuole Medie Superiori di II Grado attraverso incontri, opuscoli, pubblicazioni divulgative con il coinvolgimento di studenti, docenti e genitori.

Fra gli obiettivi, il supporto alla formazione e all’aggiornamento degli studiosi e degli operatori sociali, la promozione e l’organizzazione di iniziative, convegni, dibattiti e l’istituzione di borse di studio per incentivare la ricerca e  la motivazione dei giovani ad interessarsi a studiare un fenomeno così diffuso.

Tutte le informazioni e i contatti sul sito www.veronicagaia.it

X