IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

L’Aquila Calcio sconfitta 2-1 a Matelica

2-1 a favore del Matelica: Magrassi apre le danze nel primo tempo, Ibe con un eurogol pareggia i conti per L’Aquila in avvio di ripresa, ma la rete di D’Appolonia chiude la pratica.

Di Claudia Giannone
Sconfitta esterna per L’Aquila, che sul campo del Matelica prova, ma non riesce a far proprio il match. Una squadra priva di punti deboli: così mister Battistini aveva definito i marchigiani. Di certo, uno degli incontri più difficili dell’intera stagione.
Rientra dalla lunga squalifica Ibe, schierato dal primo minuto in campo. Indisponibile Padovani: come affermato in conferenza stampa pregara, a causa del colpo subito nello scorso incontro, il tecnico e lo staff hanno deciso di non rischiare l’attaccante, dopo un’attenta valutazione in settimana. Out anche Buscè, per un forte attacco influenzale. Recuperato, invece, Di Paolo che, però, parte dalla panchina.
Il match si sblocca già nel corso del primo tempo: al 15’ minuto, Matelica che passa in vantaggio con Magrassi che riceve di testa un cross dalla destra e spinge direttamente alle spalle di Farroni. Timida risposta da parte de L’Aquila due minuti dopo: sinistro di Ruci che, però, termina a lato. I padroni di casa non abbassano la guardia e al 23’ ci riprovano: pallone tagliato dalla trequarti, Angelilli tenta di insaccare di testa, ma riesce solo a sfiorare l’incrocio dei pali.
29’, gli ospiti si animano e hanno due ottime occasioni per pareggiare i conti: la prima con Boldrini che serve Valenti, ma vede il tentativo murato da Brentan, la seconda con Ibe che dal centro dell’area prova la girata, ma questa volta ci pensa l’estremo difensore locale a salvare la propria porta. I rossoblù prendono campo ed hanno ancora una buona chance al 42’ minuto, con un tiro dai venticinque metri di Ruci che chiede a Kerezovic di involarsi. Fine primo tempo, Matelica in vantaggio.
Ma l’aria della ripresa sembra destinata a cambiare. 3’ minuto, e L’Aquila trova la rete del pari: spettacolare goal di Ibe che con un sinistro secco piazza la palla sotto l’incrocio. I padroni di casa si riorganizzano e tornano all’attacco al 9’ con il neoentrato D’Appolonia: tiro debole, Farroni senza fatica blocca. Sei minuti, e sono i rossoblù a riprovarci: Ruci per Valenti, ancora una volta Kerezovic si oppone. Ma al  22’ il Matelica trova nuovamente il vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è proprio D’Appolonia ad avere sui piedi la palla per chiudere l’incontro. 2-1 a favore del Matelica, questo il risultato che sarà mantenuto fino al termine del match.
L’Aquila ha provato a crederci, ma non è semplice ottenere la vittoria su un campo come quello del Matelica. Da lodare l’impegno di chi sta continuando a lavorare in condizioni difficili, una settimana dopo l’altra, e a lottare per la città.
L’AQUILA CALCIO: Farroni, Marra (1’ st Sieno), Steri, Pupeschi, Valenti, Boldrini, Ibojo (23’ st Brenci), Ruci (34’ st Fabrizi), Ibe (23’ st Di Paolo), Cafiero, Esposito. A disp.: Novara, Boninsegni, Dosa, Sbarzella, Fermo. All. Pierfrancesco Battistini.
MATELICA: Kerezovic, Brentan, De Gregorio (26’ st Arapi), Meneghello, Lo Sicco, Cuccato, Angelilli (1’ st D’Appolonia), Gerevini, Magrassi, Gabbianelli (26’ st Malagò), Tonelli (34’ st Mancini). A disp.: Rivosecchi, Messina, Veroni, Gilardi, Gioè. All. Luca Peschiero Tiozzo.
ARBITRO: Giorgio Piacenza (Bari).
ASSISTENTI: Amedeo Fine (Battipaglia), Stefano Camillo (Salerno).

X