IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Allerta meteo, piogge intensissime

Piogge intensissime, soprattutto sui settori adriatici, e neve sopra ai 900 metri

Il Centro Funzionale d’Abruzzo ha diffuso l’Avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale per il 14 novembre 2017.

“Dalla mattinata del 14 novembre sull’Abruzzo sono previste, infatti, precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale e nevicate al di sopra di 900-1100m”

Le precipitazioni aumenteranno d’intensità nella notte divenendo diffuse e persistenti, in particolar modo sui settori adriatici”.

A L’Aquila l’allarme meteo è di livello rosso per piogge forti con oltre 100 l/qm nell’arco di 48 ore, valido da oggi e fino a mercoledí 15, ore 13:00.

Rovesci e temporali proseguiranno per tutta la giornata di mercoledì su tutta la regione, accompagnati da venti forti o di burrasca e mareggiate lungo il litorale. La dorsale appenninica attenuerà parzialmente i fenomeni sulle zone interne, mentre quelle adriatiche sperimenteranno precipitazioni che potranno essere anche molto intense. Le nevicate, a causa dei venti di Libeccio, si prevedono oltre i 1200-1400m circa. La situazione inizierà a migliorare progressivamente solo nella giornata di giovedì.

Il Centro Funzionale d’Abruzzo monitorerà l’evoluzione dei fenomeni attraverso la rete regionale in telemisura e la propria rete radar.

La Protezione Civile regionale ha raccomandato alle amministrazioni comunali, al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, di predisporre e attuare tutte le misure previste dai piani di emergenza e di vigilare sul territorio, con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i Sindaci a prestare particolare attenzione nelle zone in cui sono presenti movimenti franosi in atto ed in quelle zone percorse dagli incendi di questa estate”.

X