IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Progetti CASE, Biondi come Cialente

«Dopo 4 mesi dalle Elezioni: basta polemiche, ma si trovi la soluzione dei problemi –

scrive il consigliere Lelio De Santis, Capogruppo Italia dei Valori-lista Cambiare insieme -. La gestione del progetto Case-Map – continua l’ex assessore al Bilancio del governo Cialente – è un problema troppo serio per ridurlo a polemica politica e ad oggetto di scontro con la precedente Amministrazione comunale.
La Corte dei conti, ancora oggi, non trova un rimedio ragionevole al problema, perché oggettivamente è difficile recuperare in modo equo il pregresso e mettere a regime una procedura corretta, stante i limiti organizzativi della struttura comunale.
Ed allora, invece di esercitarsi nell’arte di dare solo la colpa agli altri o di rinfacciare le responsabilità al Sindaco dell’epoca, è necessario che si affronti il problema, questo e gli altri, con serietà e cognizione nell’interesse esclusivo della città.
D’altra parte, se ci sono state inadeguatezze amministrative della precedente Giunta comunale, gli elettori si sono espressi di conseguenza e si aspettano, però, che la nuova Giunta, con la sua maggioranza, faccia meglio e di più, lasciando da parte lo sport semplicistico ed inutile della polemica a prescindere che non produce nulla.
Per la verità, oggi la gestione del Progetto Case, dalla manutenzione alla riscossione, è nelle stesse condizioni di difficoltà e di criticità dell’epoca Cialente e, con buona pace dell’amico De Matteis, nessuna decisione di correzione o di rinegoziazione della transazione con Banca Sistema, almeno per ridurre gli interessi, è stata intrapresa.
La stessa riscossione delle utenze e delle locazioni va a rilento, con poco personale e senza un’inversione di tendenza, determinando così da luglio ad ottobre un ulteriore indebitamento di qualche milione.
Ed allora, lasciamo ad altra sede la polemica politica ed affrontiamo insieme, magari istituendo una Commissione ristretta, il problema che deve avere una risposta concreta e trasparente subito, prima che sia troppo tardi!»

X