IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

IPASVI, verso il rinnovo del Consiglio direttivo

IPASVI – A L’Aquila 2800 infermieri al voto nei giorni 25, 26 e 27 novembre. L’intervista a Maria Rodorigo promotrice e anima della lista “Il futuro è adesso, ordiniamo il collegio”.

I giorni 25, 26 e 27 novembre circa 2800 infermieri della provincia dell’Aquila  sono chiamati al voto per rinnovare il proprio Consiglio Direttivo ed i propri revisori dei conti.

Anche se, per regolamento, è ogni iscritto a poter essere votato, nella realtà due sembrano essere le liste pronte ed organizzate per darsi battaglia. Intervistiamo Maria Rodorigo, responsabile infermieristico del dipartimento chirurgico della ASL Avezzano-Sulmona-L’Aquila, promotrice e anima della lista “Il futuro è adesso, ordiniamo il collegio”.

Perché questo nome alla lista?

Oggi l’IPASVI è organizzato come collegio, ma è in via di approvazione al Senato l’istituzione dell’ordine professionale; quindi il nome della lista non è altro che un auspicio per il futuro che ci vedrà sempre più impegnati nella tutela della salute del cittadino.

Se eletti, come vi muoverete nell’ambito del panorama politico-sanitario regionale?

La nostra azione sarà improntata al confronto continuo con tutte le rappresentanze locali, regionali e nazionali che a vari livelli si occupano della salute del cittadino. Solleciteremo le istituzioni, magari con proposte di legge regionali, affinché anche in Abruzzo, e quindi nella nostra provincia, possano essere promossi modelli di assistenza sanitaria innovativi, più vicini ai bisogni di salute della popolazione, offrendo il contributo delle nostre competenze professionali. Pensiamo a modelli di assistenza basati sulla complessità assistenziale, all’attivazione di “case della salute” ed alla istituzione della figura dell’“infermiere di famiglia” secondo il profilo elaborato dall’OMS. Pensiamo quindi di poter dare un contributo importante nella gestione della sanità del futuro.

Ciò che ha detto, per essere realizzato, dovrà comportare un confronto diretto e continuo con la politica. Come pensate di muovervi?

La Politica, quella con la P maiuscola, permea il nostro vivere civile. Quindi la nostra azione sarà improntata alla ricerca di un dialogo continuo al fine di pervenire a soluzioni che possano migliorare la qualità del lavoro degli operatori sanitari e quindi dell’assistenza nel nostro territorio. Dialogo che vedrà l’IPASVI rispettoso delle istituzioni ma sempre equidistante dalle varie formazioni politiche che in quel particolare momento le rappresentano. L’IPASVI dovrà essere, quindi, dialogante con tutti e mai confuso con una parte politica o sindacale.

La vostra professione tende ad essere sempre più specialistica e necessita di aggiornamento continuo. Come pensate di intervenire?

Le conoscenze e le competenze necessarie per esercitare la nostra professione sono in continua evoluzione. Nell’interesse dei nostri assistiti abbiamo bisogno, quindi, di professionisti Infermieri sempre più aggiornati e preparati, in grado di stare al passo con il progresso scientifico e tecnologico che sta investendo il mondo della sanità. Per fare questo proporremo un rapporto di convenzione con università e centri di ricerca la cui eccellenza nel campo delle scienze infermieristiche sia ampiamente riconosciuta a livello nazionale ed internazionale, come dell’Aquila, tra le prime in Italia ad aver istituito il Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche e tra le poche ad aver attivato un dottorato di ricerca specifico in questo ambito.

E per i giovani cosa intendete fare?

I giovani all’inizio della professione hanno bisogno di essere guidati. Per questo pensiamo di istituire uno sportello di ascolto ed orientamento che possa essere di aiuto a quanti intendono avviarsi al lavoro sia come dipendenti che come liberi professionisti  o che vogliano fare esperienze lavorative all’estero.

Concludendo, perché votare la lista “Il futuro è adesso, ordiniamo il collegio”?

E’ nostra intenzione favorire al massimo la partecipazione degli iscritti alla vita del Collegio, istituendo un albo digitale delle delibere e dei provvedimenti adottati e dando vita ad un forum gestito da personale qualificato che potrà rispondere a dubbi e quesiti di natura professionale. Siamo sicuri che la nostra idea di “riordinare” il collegio sarà molto apprezzata da tutti i Colleghi che hanno una concezione della nostra professione improntata al rinnovamento, alla modernità, alla qualità dei servizi ed all’attenzione per le nuove generazioni di infermieri.

22730060_10208520033558973_3399942250034641068_n

X