IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Capretti, il mercato non vuole tornare in Centro

di Alessandra Prospero

I commercianti ambulanti del mercato di Piazza d’Armi non sono disposti a tornare in Piazza Duomo.

Gli esercenti del Centro Storico aspettano soluzioni e proposte per riportare gli aquilani nel cuore della città.

Durante la riunione di lunedì pomeriggio, convocata dai commercianti del centro storico (per la prima volta tutti insieme), è stato proposto agli ambulanti del mercato di tornare in piazza Duomo, almeno il sabato e la domenica.

Categorico il ‘No’ di Alberto Capretti, presidente provinciale della Fiva- Confcommercio.

Le attività sono disposte a valutare il ritorno in centro, solo se si creano le  effettive condizioni.

‘Dobbiamo avere rassicurazioni in merito ai parcheggi disponibili, al costo dell’occupazione del suolo pubblico e della Tari’

ha dichiarato Capretti a Il Capoluogo.

‘Siamo 70 ambulanti e non possiamo improvvisare. Avremmo bisogno di fare una grande campagna di comunicazione per informare gli utenti. Siamo i primi a voler far ripartire il centro storico, ma ci devono essere le giuste condizioni’

ha aggiunto.

Capretti ha motivato le resistenze da parte degli ambulanti a tornare in centro, anche solo il sabato, con il timore di un minor incasso, probabilmente addirittura dimezzato, date le difficoltà logistiche a cui andrebbero incontro i clienti. Il sabato sembrerebbe, infatti, il giorno della settimana più frequentato a Piazza d’Armi, mentre la domenica, invece, è il giorno di riposo degli ambulanti aquilani e un mercato in piazza Duomo dovrebbe essere organizzato dal comune con ambulanti fuori sede.

I parcheggi restano la criticità più grande.

Eppure, visitando il centro storico durante la settimana, sorprende vedere piazza Duomo e le vie del centro piene di macchine parcheggiate. Gli autorizzati della ricostruzione animano il centro storico dal lunedì  al venerdì, quindi si potrebbe immaginare di far parcheggiare anche gli aquilani il sabato e la domenica, per tornare a vivere il mercato in piazza Duomo.

piazza duomo e macchine parcheggiate
piazza duomo e macchine parcheggiate

Sindaco ed assessore al commercio avevano disertato la riunione di lunedì scorso, organizzata dai commercianti proprio al fine di trovare un solerte e pragmatico accordo tra Comune e attività. I commercianti chiedono all’amministrazione il ritorno di qualche ufficio comunale in centro. «Basterebbe riportare un ufficio di servizi essenziali, come l’anagrafe o l’ufficio tributi, per vedere un immediato incremento dell’affluenza» hanno dichiarato i commercianti del centro a Il Capoluogo.

Dal canto suo, Biondi non ne vuole sapere.

Cialente è tornato a proporre ieri, in un’intervista esclusiva al Capoluogo, di delocalizzare alcuni uffici comunali all’ex Standa.

La manifesta indisponibilità a voler tornare a Piazza Duomo, almeno per ora, da parte dei commercianti del mercato, ormai dislocato a Piazza d’Armi, rende alquanto improbabile una reale ripresa del centro storico.

Alla luce delle tante domande presentate per il bando Fare Centro, sembra alquanto miope la visione strategica della città. ‘Non esiste una corsa Asm che serva il centro città, non c’è un ufficio postale né, tanto meno, esiste un servizio pubblico messo a disposizione degli aquilani in centro’ dichiarano i commercianti del centro storico. ‘Porteremo i numeri sia dei residenti che delle attività dislocate’ hanno detto a Il Capoluogo ‘perché così L’Aquila centro resta il polo della notte’.

In un braccio di ferro trasversale, tra attività commerciali e istituzioni, ma anche tra attività di stesso genere, si attendono risposte pragmatiche e di buon senso per un recupero da troppo tempo auspicato ma troppo a lungo rimandato con la complicità di tutti, nessuno escluso. Lunedì prossimo i commercianti si sono dati di nuovo appuntamento.

X