IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Nuova stazione meteo nivologica sul Gran Sasso foto

“Un importante passo in avanti per la prevenzione dei rischi e lo studio dei cambiamenti climatici. I dati raccolti forniranno preziose informazioni, utili a migliorare la sicurezza in montagna”.

Così il Sottosegretario regionale con delega alla Protezione civile, Mario Mazzocca, questa mattina, ha commentato il progetto della nuova stazione meteo-nivologica sul Gran Sasso.

STAZIONE METEO NIVOLOGICA GRAN SASSO

La cerimonia di inaugurazione, a causa delle forti raffiche di vento nell’area del Gran Sasso, si è tenuta nella caserma ‘G.Pasquali’ e non a Campo Imperatore dove era prevista, alla presenza del comandante delle truppe alpine, Gen.Federico Bonato, del Capo Ufficio Meteomont, Col. Silvano Gandino e di altre autorità civili e militari.

Grazie alla sinergica attività di collaborazione tra l’Ufficio Meteomont del Comando Truppe Alpine di Bolzano e la Regione Abruzzo è possibile anche avviare lo scambio di dati necessario all’attuazione del PACC, con l’obiettivo di incrementare la rete di rilevamento ed avere una fonte di dati continua anche in condizioni meteo avverse.

stazione meteo fontari campo imperatore
stazione meteo fontari campo imperatore

Grazie all’apprezzabile contributo ingegneristico e tecnologico offerto dal Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano (CESI S.p.A.),  leader mondiale nel campo dell’ingegneria civile e ambientale e della consulenza per il settore elettrico, la stazione è stata anche potenziata con una videocamera, un sensore per la radiazione solare netta ed un nuovissimo sistema di acquisizione dati: strumenti che consentiranno una migliore e più completa acquisizione delle informazioni, che in tempo reale saranno rese disponibili alla collettività ed alla comunità scientifica sul sito www.meteomont.org.

L’iniziativa, che fa seguito ad una richiesta di collaborazione avanzata dalla Regione Abruzzo e finalizzata alla realizzazione di un profilo climatico regionale, si inquadra tra le molteplici attività duali al servizio del Paese messe in atto dall’Esercito che, già nello scorso mese di maggio, avevano portato alla creazione in seno al 9° Reggimento Alpini di un Battaglione “multifunzione” specializzato per intervenire, in maniera rapida ed in supporto alla Protezione Civile, in situazioni di emergenza e di pubbliche calamità – come peraltro recentemente fatto nell’ambito delle operazioni di contenimento e spegnimento degli incendi divampati nell’area del Monte Morrone.

“Il nostro territorio negli ultimi 2 anni e mezzo ha sopportato importanti e ripetute situazioni emergenziali derivanti da evidenti ed ormai cicliche avversità atmosferiche. Da questo momento in poi, i dati raccolti da questa nuova stazione meteo nivologica, trasmessi in tempo reale, saranno fondamentali grazie ad un lavoro di concertazione che consente il contenimento del rischio per il futuro”

commenta il sottosegretario Mazzocca.

Quando, nella scorsa estate, si è parlato della possibilità di installare sul Gran Sasso una stazione meteo-nivologica, abbiamo dato il nostro contributo affinché il progetto si concretizzasse nel breve termine; tant’è che la nostra collaborazione si è estesa anche al necessario supporto tecnico finalizzato al superamento di ogni problematica burocratico-amministrativa, cercando di agevolare il percorso perché la nuova stazione meteo-nivologica potesse entrare in funzione prima della stagione invernale e, conseguentemente, poter contare da subito su dati e informazioni di lettura immediata”.

X