IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

CGIL festeggia con Susanna Camusso

di Andrea Giallonardo

Lo storico sindacato dei lavoratori compie 110 anni, più di un secolo di lotte festeggiato oggi presso l’Auditorium del Parco con la partecipazione del segretario generale Susanna Camusso.

 

La mattinata commemorativa ha visto gli interventi dei rappresentanti regionali e provinciali del sindacato, Umberto Trasatti e Sandro del Fattore, insieme a quelli del sindaco Pierluigi Biondi e dei rappresentanti della Regione e della Provincia.
Alla Camusso è stato affidato l’intervento conclusivo, che ha toccato temi importanti spaziando dal precariato all’istruzione. A margine del suo intervento la Camusso si è intrattenuta con i cronisti rilasciando dichiarazioni circa la ricostruzione del capoluogo che procede a rilento e tra mille incertezze:

“Ad otto anni dal sisma molti dei cantieri sono fermi per mancanza di fondi, se a ciò si aggiunge la cronica mancanza di posti di lavoro, aggravata dai licenziamenti causati dallo smantellamento del Tecnopolo d’Abruzzo, la situazione appare critica. Come sindacato la CGIL si batterà presso la Regione affinché siano poste in essere le dovute soluzioni”.

La Camusso ha avuto modo di soffermarsi anche sul precariato che affligge la categoria dei giornalisti definendo il tema “di grande interesse e strettamente legato alle scelte contrattuali che vengono fatte.”

Quanto agli investimenti in favore del sud Italia il segretario della CGIL ha avuto parole molto critiche:

“Il governo Renzi ha preferito compattare i tanti canali di spesa tramite massicci investimenti a pioggia piuttosto che mettere in atto un vero piano di sviluppo da attuare in maniera graduale e controllata”.

Prima di lasciare la città Susanna Camusso ha visitato il cantiere della sede del sindacato in centro storico.

X