IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Piscina, revoca della gestione a VerdeAqua

Cambio di gestione in vista per la piscina di Santa Barbara, al centro anche negli ultimi giorni dell‘ennesima querelle con la società 99sport per la concessione delle corsie agli atleti di quest’ultima.

Il Comune sta infatti per revocare l’affidamento della gestione alla coop. VerdeAqua Smile, in virtù di un recente pronunciamento del Consiglio di Stato.

Il Comune – anticipa Il Messaggero – ha dato indicazioni al dirigente del Settore Ricostruzione Pubblica di proporre al Consiglio Comunale l’annullamento in via di autotutela della delibera del 22 agosto 2016 e seguenti, e di indire una nuova gara pubblica per la gestione della struttura.

La delibera del 22 agosto dello scorso anno aveva ridefinito i rapporti del Comune con VerdeAqua Smile e successivamente era stato sottoscritto un atto integrativo alla convenzione che ne prevedeva il rinnovo.

A seguito di quell’atto, diverse società sportive avevano fatto ricorso al Tar, che decise per la sospensione della decisione presa dal Comune, sottolineando che fosse impossibile rinnovare i contratti già scaduti. Anche il Consiglio di Stato, interpellato, si è pronunciato nella stessa direzione.

Per le società sportive era poi arrivata una prima apertura: una nuova assegnazione degli spazi d’acqua, proporzionale alla quantità di atleti iscritti alle diverse società che si allenano nella struttura: la 99 Sport, Polisportiva VerdeAqua, Cooperativa VerdeAcqua e il nuoto libero.

Una nuova assegnazione che però ha creato problemi da subito e anche all’inizio di questo nuovo anno agonistico: due giorni fa sarebbero dovute riprendere le prove di nuoto degli atleti della società sportiva che ha in affidamento, per questo anno, 4 corsie.  Ma gli atleti non sono potuti entrare in acqua ed è stata richiesta anche la presenza della Polizia

Sandra Giordani, responsabile di VerdeAqua, in quell’occasione aveva riferito a Il Capoluogo di non aver ricevuto ancora comunicazioni ufficiali. “Ho quindi chiesto ai responsabili della 99 un elenco degli atleti che devono allenarsi nella nostra piscina per una questione di assicurazioni e di sicurezza. I referenti non hanno prodotto l’elenco degli atleti e noi non abbiamo potuto farli entrare”.

Una situazione che si trascina da anni, con gravi perdite anche economiche nelle casse del Comune, visto che alcune rate del mutuo e i canoni non sono stati versati.

La prospettiva adesso è quella di una revoca dell’affidamento, con l’indizione conseguente di una gara e la gestione diretta dell’impianto attraverso la suddivisione degli spiazi d’acqua.

(e.f.)

X