IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

TUA, salvaguardi le tratte più frequentate

Trasporti, Biondi e Mannetti: “Tua salvaguardi le tratte più frequentate”.
Appello di sindaco ed assessore all’indomani dello sciopero del Tpl.

Secondo il Consigliere Regionale aquilano Pierpaolo Pietrucci la riforma del trasporto pubblico locale è generosa e straordinaria.

“La riorganizzazione del sistema di trasporto pubblico locale non può prescindere dalla garanzia che i servizi essenziali vengano assicurati a cittadini e pendolari, soprattutto per le tratte più frequentate e negli orari di punta”.

A dichiararlo sono il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore alla Mobilità, Carla Mannetti, all’indomani dello sciopero del tpl regionale che ha visto un’ampia adesione degli operatori del settore.

“Tua, l’azienda unica per il trasporto abruzzese, dovrà mantenere la gestione del trasporto di tratte che sono strategiche per i cittadini aquilani e delle aree interne, prime tra tutte quelle che collegano con la capitale; un impegno da assumere per garantire i numerosissimi pendolari ed i posti di lavoro che potrebbero essere messi a rischio da un’eventuale privatizzazione del servizio. – spiegano Biondi e Mannetti – In tal senso eravamo e rimarremo vigili, perché il diritto alla mobilità non può e non deve essere messo in discussione”.

“Nell’ottica del trasporto pubblico locale, – concludono sindaco e assessore – ribadiamo la centralità del ruolo di Ama per la conformazione stessa del territorio del Comune dell’Aquila e l’importanza del processo di fusione in Tua già delineato per un’integrazione sempre più forte tra aziende pubbliche che consentirebbe di eliminare sovrapposizioni ed efficientare il servizio”.

 

«Considero il lavoro di riforma e riorganizzazione del trasporto pubblico regionale condotto da D’Alessandro assolutamente generoso e straordinario».

 

Scrive Pierpaolo Pietrucci, Presidente della Commissione Territorio, Ambiente e Infrastrutture del Consiglio regionale d’Abruzzo. «Ritengo che le ragioni dei lavoratori vadano ascoltate fino in fondo e anche una volta più del necessario, per fugare i dubbi e fare se necessario dei correttivi. Questo vale a maggior ragione per il trasporto pubblico locale, dove sono coinvolti i cittadini abruzzesi, spesso quelli delle fasce più deboli e delle aree interne. Assieme al vicepresidente della Regione Giovanni Lolli e al consigliere delegato Camillo D’Alessandro incontrerò nei prossimi giorni la segreteria regionale della Cgil così come gli altri sindacati dei trasporti.

 

X