Undici settembre, si torna a scuola foto

Strane campanelle stamane per gli studenti aquilani, che nel giorno istituito ufficialmente dalla Regione sono tornati tra i banchi di scuola.

In primis per i ragazzi del Cotugno, vittime dello spezzatino, sparsi tra la sede di Pettino, l’Istituto Colecchi ed i Musp della scuola media Carducci e del Liceo Musicale: campanelle differenziate per permettere al dirigente scolastico Serenella Ottaviano di accogliere personalmente i nuovi studenti. Nella sede di Pettino i nuovi alunni sono entrati alle 8.10 e le classi rimanenti alle 9.10. Nelle sedi di Colle Sapone è avvenuto il contrario, con la campanella per le nuove classi suonata alle 9.10. Ogni insegnante ha chiamato all’appello i propri alunni e li ha accompagnati in aula magna, per il saluto della Preside.

Traffico bloccato in tutte le direzioni in via Madonna di Pettino, fino a via Ficara. Storia simile per la Ss.80 in ingresso verso L’Aquila.

Ad Avezzano e Tagliacozzo invece oggi non si torna sui banchi, a causa della scossa sismica di 3.9 registrata ieri sera a Scurcola Marsicana, a soli 8 km di profondità: verranno fatte le opportune verifiche sismiche.

174.882 gli alunni abruzzesi delle scuole di ogni ordine e grado che oggi sarebbero dovuti rientrare a scuola.

Molte Istituzioni scolastiche del territorio regionale, in base all’autonomia, hanno stabilito di anticipare di qualche giorno la ripresa delle lezioni. Degli istituti superiori dell’Aquila il Liceo Scientifico è stato il primo a tornare sui banchi, seguito dall’Istituto Colecchi.