IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Il Cotugno si divide tra ColleSapone e Pettino

Più informazioni su

3 sedi per il Cotugno: uffici nelle aree agibili di Pettino mentre per gli studenti spazi ritagliati ad altri edifici a Colle Sapone con coefficenti di vulnerabilità sismica inferiore alla sede dichiarata inagibile dal TAR.

Da settembre il Cotugno, divenuto caso nazionale di Scuole Sicure, avrà tre sedi. Lo riporta il quotidiano IlCentro. Questa la suddivisione: uffici amministrativi e segreteria nella parte agibile della struttura di Pettino, che potrebbe ospitare anche una parte delle aule didattiche. Gli altri studenti, invece, saranno dislocati in due sedi diverse, reperendo spazi all’interno degli altri istituti superiori della città.

Questa la soluzione proposta dal presidente della Provincia, Angelo Caruso, da poco insediato.

[Provincia: Caruso si insedia]

La buona notizia che sposa le richieste degli studenti è che non ci saranno doppi turni. A breve ci sarà una mappa di tutte le scuole superiori dell’Aquila, con le relative sedi e le aule occupate. Una sorta di razionalizzazione degli spazi disponibili nelle scuole di Colle Sapone.

EDILIZIA SCOLASTICA: NUOVI FONDI PER LE SCUOLE

Sono in corso di finanziamento dal Miur, a seguito di istruttoria condotta dalla Regione Abruzzo e dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni, gli interventi, a valere sul DL Mezzogiorno, per l’adeguamento e il miglioramento sismico degli immobili scolastici che ospitano gli istituti secondari. I fondi fanno riferimento al quadriennio 2017-2020. “Siamo molto soddisfatti e riconoscenti nei confronti del Governo, in particolare del Ministro Fedeli che sta facendo un ottimo lavoro e del Ministro De Vincenti, e della Conferenza dei Presidenti di Regione – ha detto il presidente Luciano D’Alfonso -. Naturalmente, il lavoro di ricerca delle risorse economiche non si esaurisce qui, continueremo su questa strada al fine di mettere in sicurezza il nostro patrimonio scolastico. Con questi interventi abbiamo potuto corrispondere – aggiunge ancora D’Alfonso – alle segnalazioni di attenzione ricevute dal neo presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, e dalla Senatrice Stefania Pezzopane per il liceo classico Cotugno dell’Aquila, alle segnalazioni del presidente della Provincia di Teramo, Domenico Di Sabatino, per il liceo Delfico e alle segnalazioni ricevute dal dirigente scolastico, Giovanna Ferrante, e dal presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, per l’Ipsaar di Villa Santa Maria”. Ecco l’elenco delle scuole. Provincia di Chieti: 1) IPSSAR Marchitelli di Villa Santa Maria (2.633.000 euro); 2) Istituto superiore “Raffaele Mattioli” di San Salvo (1.200.000 euro). Provincia dell’Aquila: 1) Liceo Classico Cotugno dell’Aquila (6.742.000 euro); 2) Liceo scientifico Patini di Castel di Sangro (1.808.000 euro). Provincia di Teramo: Liceo classico “Melchiorre Delfico” di Teramo (2.115.000 euro). In attesa di copertura prossima finanziaria, invece, ci sono i seguenti istituti scolastici, con istruttoria favorevole: a) Liceo classico “Gabriele D’Annunzio” di Pescara (50.000 euro); b) Ist!
ituto Tecnico commerciale e per geometri “Guglielmo Marconi” d!
i Penne (100.000 euro); c) Liceo scientifico Spaventa di Città Sant’Angelo (100.000 euro); d) Liceo scientifico e tecnologico “Luca da Penne” (100.000 euro); e) liceo statale “G. Milli” di Teramo (2.000.000 euro); f) Istituto d’istruzione secondaria “Delfico-Montauti” (4.000.000 euro).

Più informazioni su

X