IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Di Benedetto dice no a D’Alfonso

Aveva fatto sollevare un polverone la nomina di Americo Di Benedetto al collegio sindacale della ASL, comunicata ieri nel corso del consiglio regionale dal Presidente D’Alfonso il quale, in sintesi, aveva avocato a sè la nomina, dribblando l’usuale sorteggio di nomi pescati da un elenco di professionisti.

[Regione, via libera finalmente al piano del parco ]

Ma a far ancora più rumore è il “no, grazie” di Americo Di Benedetto, che arriva oggi.

Ringrazia il presidente per la stima professionale ma no, il suo posto è in consiglio comunale, lì dove gli elettori lo hanno voluto.

Ringrazio il Presidente della Regione Abruzzo per la stima professionale manifestata nei miei confronti. La sua designazione nel prestigioso ruolo di controllo della ASL provinciale mi lusinga. Mi dispiace, ma con rammarico non posso accettare. Spero di non essere scortese. Ho un ruolo politico, quello che la città dell’Aquila ha ritenuto giusto assegnarmi, accettare sarebbe inopportuno. Lo sarebbe ancor più se nelle future competizioni elettorali, politiche e regionali, come credo che accadrà, sarò impegnato (indirettamente o in prima persona, vedremo…).
Nel mio percorso di vita ho sempre tenuto distinta la mia passione per la politica (di qualsiasi tipo, anche ordinistica) dalla mia attività professionale. È una questione di stile, non un semplice esercizio.
L’etica politica e la deontologia professionale non si dichiarano, si praticano.
Finita la mia esperienza di impegno pubblico avrò la mia professione, propria della sua specializzazione nel settore della pubblica amministrazione. Da quel momento concorrerò con i miei colleghi secondo i giusti principi di trasparenza e di rotazione. Per ora continuerò ad occuparmi degli altri, non di me stesso.
L’esempio fa la differenza, sempre!
Americo Di Benedetto

Per la ASL Avezzano – L’Aquila – Sulmona era stato nominato, appunto, Americo Di Benedetto, l’ex candidato sindato per il centrosinistra. Per quella Lanciano-Vasto-Chieti Mario Marino, per la Asl di Pescara Maria Elena Degli Eredi, per la Asl di Teramo Marco D’Alfonso.

Le opposizioni nel corso del consiglio regionale di ieri avevano reclamato veementemente: si doveva procedere al sorteggio nell’ambito di un elenco di professionisti, aveva tuonato Gatti. Il presidente ha invece deciso di avocare a sè la designazione sulla base di un parere dell’avvocatura regionale, basato su una legge nazionale. Per L’Aquila il prescelto era Giacomo Costantini.

(e.f.)

X