IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Cotugno, no ai doppi turni

Il Comitato Scuole Sicure chiede a gran voce che siano scongiurati i doppi turni per gli studenti del Cotugno.

Il nuovo anno scolastico sta per iniziare, ma ancora non si conosce la sistemazione degli oltre 1200 studenti. Molte le voci che si rincorrono per le possibili soluzioni, dalla Reiss Romoli alla Optimes.

«La sentenza del Tar, che ha stabilito la chiusura della sede del IIS Cotugno almeno fino a maggio 2018 – si legge nella nota -, mette nuovamente in evidenza l’assoluta necessità di decisioni tempestive sull’immediato futuro degli studenti e più in generale sulla pianificazione della definitiva messa in sicurezza di tutte le scuole aquilane.

Vogliamo scongiurare il rischio che si ricorra nuovamente ai doppi turni per risolvere un’emergenza che è il risultato della mancata attenzione e fattività delle istituzioni locali tutte, e non di casi imprevedibili e malaugurati. E non accettiamo che la soluzione al problema possa in alcun modo gravare  sugli studenti, sulle famiglie e sui docenti.

Riteniamo necessario che le amministrazioni locali agiscano tempestivamente attivando varie proposte per procedere all’individuazione di più alternative possibili, coinvolgendo l’intera città. Noi per primi chiediamo agli ordini professionali tecnici e alle associazioni dei costruttori di partecipare attivamente alla ricerca di soluzioni.

L’ipotesi di adattamento dell’ex Optimes a sede provvisoria, resta valida, se perseguibile nei tempi opportuni, trattata come urgente e di priorità assoluta, come peraltro qualunque altra ipotesi.
Sollecitiamo gli enti a considerare il fattore tempo una discriminante essenziale, nonché a tenere in conto che l’adozione di eventuali doppi turni in altre scuole significherebbe comunque utilizzare, come alternative, delle strutture di cui è già nota un’inadeguata sicurezza sismica, e per le quali riteniamo altrettanto urgente provvedere alla pianificazione della sostituzione.

Auspichiamo una nuova convocazione al più presto per il Tavolo Scuole istituito dal Sindaco».

X