IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Incendi, VVF bacchettano D’Alfonso

A seguito delle polemiche delle ultime settimane riguardo la mancanza da parte della Regione Abruzzo di supporto aereo per lo spegnimento degli incendi, il Presidente della Regione D’Alfonso due giorni fa ha assicurato che fino al 3 settembre prossimo, in ogni provincia sarà insediata una squadra speciale dei Vigili del fuoco dedicata al contrasto agli incendi boschivi, che sarà affiancata da due squadre di spegnimento con veicolo leggero nei distaccamenti di Avezzano e Popoli.

Per il Conapo, il sindacato autonomo dei Vigili del Fuoco, le risorse della regione per lo spegnimento incendi non sono affatto sufficienti.

“Le risorse stanziate dalla Regione Abruzzo per la prevenzione e la lotta attiva agli incendi boschivi estivi sono del tutto insufficienti a garantire un sistema di contrasto adeguato da parte dei Vigili del fuoco”. è la replica del sindacato, nelle parole del segretario regionale Luigi Conti.

“La cifra stanziata dalla Regione nella convenzione in via di perfezionamento – precisa infatti Conti – garantisce un impiego dei Vigili del fuoco limitato al solo mese di agosto, e precisamente fino al 3 settembre prossimo. Inoltre è facile comprendere come una sola squadra per provincia, e per di più nelle sole ore diurne, sia del tutto insufficiente a garantire un servizio antincendio boschivo adeguato. Inoltre le due squadre di spegnimento con veicolo leggero nel distaccamento di Avezzano nulla hanno a che vedere con la convenzione, ma si tratta di squadre che rientrano nell’ordinario servizio di soccorso pubblico dei Vigili del fuoco”.

“Altro capitolo spinoso – incalza Conti – riguarda l’impiego dell’elicottero ‘orientato’ che farà base all’aeroporto di Pescara. Non è corretto affermare che sarà impiegato ‘in caso di necessità’. Esso, infatti, potrà essere impiegato per ‘particolari esigenze in ambito della campagna AIB’ e ‘verificato la possibilità di impiego’, come peraltro specificato nella convenzione stessa. Rispetto poi alla flotta aerea nazionale, composta tra l’altro da 14 Canadair dei Vigili del fuoco, che entrerebbe in azione in caso di episodi di particolare gravità, è bene precisare che per l’intervento di questo tipo di velivoli è indispensabile l’impiego a terra dei DOS (Direttore Operazioni di Spegnimento) dei Vigili del fuoco, come da normativa vigente. Figure che, paradossalmente, allo stato attuale nella convenzione non sono neanche contemplate”.

“In definitiva quindi – termina il Conapo – sollecitiamo la Regione Abruzzo a reperire risorse finanziare aggiuntive, necessarie a mettere a punto una convenzione che ponga in condizione i Vigili del fuoco di mettere in campo un apparato di intervento adeguato a prevenire e contrastare gli incendi boschivi”.

X