IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Scoppito, Marco Giusti si insedia

La cerimonia di insediamento della nuova giunta comunale di Scoppito si è tenuta all’aperto, davanti la vecchia sede del comune per ora inagibile, per «ribadire la volontà di andare avanti nel segno della ricostruzione materiale e morale» ha spiegato Marco Giusti, riconfermato sindaco per il suo secondo mandato.

Il nuovo consiglio comunale di Scoppito, eletto al primo turno lo scorso 11 giugno, è composto da dodici membri, di cui sette alla loro prima esperienza.
«Il muro contro muro e le sterili polemiche che hanno caratterizzato le precedenti amministrazioni sono – secondo il sindaco Marco Giusti – indegne di un’amministrazione moderna e rivolta al futuro. La conclusione delle elezioni comunali di Scoppito è stata macchiata da gesti poco corretti come il lancio di volantini strappati nei cortili di abitazioni private ed il mancato messaggio di congratulazioni al sindaco eletto da parte degli avversari».

marco giusti

Su tutto ciò Giusti è intenzionato a mettere una pietra sopra «in nome del futuro. Un futuro ricco di impegni dal momento che ci sono molti progetti che le precedenti amministrazioni non sono riuscite a realizzare e che vanno portati a termine. I punti più importanti del programma – ha spiegato Giusti – sono la realizzazione della scuola e dell’asilo nido, come anche il recupero degli alloggi ERP a Colledara».
Tre donne sono entrate nel nuovo consiglio: Marta Maurizi, Pamela Soncino e Francesca Rossilli, le prime due con il ruolo di assessori. «Come donne e madri saranno essenziali per il buon governo di Scoppito» ha detto Giusti. Una rosa rosa come omaggio del sindaco alle tre nuove componenti dell’assise ha chiuso il primo consiglio a tratti bagnato da qualche goccia di pioggia.

X