IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Premio Ilaria Rambaldi, ecco le vincitrici

E’ un finale tutto in rosa quello dell’edizione 2017 del Premio Ilaria Rambaldi, organizzato dalla omonima Onlus.

Il Premio è nato a Lanciano (Ch) per ricordare Ilaria Rambaldi, studentessa di Ingegneria laureata honoris causa e che ha perso la vita a L’Aquila nel terremoto del 6 aprile 2009.

“Esso – spiega l’avvocato Maria Grazia Piccinini, mamma di Ilaria Rambaldi e presidente della Onlus – ha lo scopo di sensibilizzare sul rischio sismico ed idrogeologico, anche a seguito di interventi dell’uomo che a volte si rivelano catastrofici. Un’iniziativa che vogliamo portare avanti per coinvolgere soprattutto le giovani generazioni nella prevenzione e nel rispetto dell’ambiente e del territorio”.

Per quanto riguarda il concorso giornalistico, organizzato in collaborazione con l’Ordine nazionale dei giornalisti e con l’Ordine dei giornalisti d’Aruzzo, la commissione giudicatrice ha assegnato il premio alla giornalista abruzzese Lisa D’Ignazio per il video reportage “Non possiamo prevenire i terremoti ma possiamo evitare i morti”.

Un lavoro che è il risultato di 5 giorni trascorsi ad Amatrice dopo il sisma del 24 agosto scorso. “Ero a Bruxelles – spiega l’autrice – e sono corsa lì per raccontare quanto stava accadendo. Partendo dal fatto che, da studentessa, ho vissuto il terremoto del 2009 a L’Aquila…”. E dall’Aquila inizia il suo viaggio nella distruzione. Il premio, in denaro, è di 1.500 euro.

Assegnato poi il Premio “Urbanistica in rosa” che si avvale del supporto scientifico dell’Istituto Nazionale di Urbanistica e dell’Università dell’Aquila e che intende valorizzare il merito delle giovani laureate (che hanno partecipato al concorso con le loro tesi di laurea magistrali) in edile – architettura, architettura, ingegneria civile e pianificazione, nonché attivare nuove sinergie con le istituzioni pubbliche e private nelle tematiche della sicurezza e della prevenzione.

La commissione, composta da rappresentanti dell’associazione Ilaria Rambaldi, dell’Inu e dell’Università dell’Aquila ha assegnato il premio da 1.000 euro a Mariangela Capozio, per la tesi “I paesaggi del Pescara. Riqualificazione dell’area ex Montecatini”.

La commissione inoltre ha ritenuto meritevoli di menzione speciale i lavori di Gabriella De Luzio, dal titolo “Caserta città densa. Tre visioni per il cambiamento”; di Alessandra Marra, dal titolo “La Mitigazione del rischio da radon nella Pianificazione Urbanistica”, e di Simona Russo, dal titolo “Nature Urbane per Ponte Mammolo (Roma)”.L’Inu dedicherà al Premio una sezione della rivista “Urbanistica Informazioni”, dove verranno pubblicati il lavoro della vincitrice e quelli ritenuti meritevoli di menzione.

X