IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Memoria storica, tre premi per il Da Vinci Colecchi

Il 31 maggio 2017, presso l’Aula Magna dell’I.P.S.I.A.S. “Di Marzio Michetti” di Pescara, si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso “Memoria storica e valorizzazione degli Abruzzesi illustri”.

“L’iniziativa ha riscosso un significativo livello di attenzione e di adesione da parte delle scuole, le quali, nel rispetto del bando di concorso, hanno sviluppato interessanti ed originali lavori” scrive in una nota il direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo Ernesto Pellecchia.

Al concorso hanno partecipato circa 40 istituzioni scolastiche, per un totale di circa 800 studentesse e studenti, che hanno avuto l’opportunità di riscoprire le proprie radici storiche e culturali, attraverso un’attività di ricerca e di studio per conoscere più approfonditamente gli Abruzzesi illustri dall’Unità d’Italia fino ai giorni nostri.

Il bando era articolato  in due distinte categorie: la prima ha riguardato il personaggio dell’anno, Bertrando Spaventa (del quale ricorre il bicentenario della nascita), ed era riservato alla scuola secondaria di secondo grado; la seconda era dedicata a studi e ricerche su un personaggio illustre abruzzese, scelto liberamente, ed ha  coinvolto la scuola secondaria di primo e secondo grado. Il concorso prevedeva due sezioni: saggio breve e prodotto multimediale.

L’Istituto d’istruzione superiore “Da Vinci Colecchi” dell’Aquila ha ricevuto ben tre riconoscimenti, partecipando con alcune studentesse ed alcuni studenti delle classi 1C, 2C, 3A dell’indirizzo alberghiero, sotto la guida delle prof.sse Mariarosa Sannino, Rossella Conte e Teresa Del Signore, e delle classi quinte dell’indirizzo CAT (Costruzione, Ambiente, Territorio) seguite dal prof. Ferdinando Giacomantonio e dalla prof.ssa Sara Ricci.

Il “Da Vinci Colecchi” si è aggiudicato il primo premio per la sezione “Saggi multimediali” con un lavoro su Ulisse Nurzia. La ricerca è stata arricchita dalla fattiva collaborazione dell’imprenditrice Natalia Nurzia, che ha messo a disposizione l’archivio di famiglia ed ha consentito la realizzazione nella sua azienda di riprese che hanno costituito parte integrante del lavoro svolto. Nel 1900 la “Saverio Nurzia & Figli” era una delle migliori pasticcerie dell’Aquila. Fu merito di Ulisse (1871-1956) far progredire l’attività, la sua originalità, che coniugava la passione per la lavorazione del cioccolato e  le esperienze maturate nel nord Italia e a Parigi, si manifestò nella qualità dei prodotti, nella loro presentazione e nella cura per le confezioni.

Il secondo premio per la sezione “Saggi” è andato ad un lavoro su Teofilo Patini (1840-1906), pittore che, per l’intenso realismo delle sue opere, occupa una posizione di rilievo nella pittura italiana del secondo Ottocento.

L’istituto si è aggiudicato anche il premio fuori concorso per la sezione “Saggi multimediali” con un lavoro su Bertrando Spaventa (1817-1883), filosofo e storico della filosofia che promosse lo studio della tradizione culturale e filosofica italiana, sostenendo la stretta connessione tra filosofia italiana moderna e filosofia europea. Fu uno degli “hegeliani napoletani” e, alla fine dell’Ottocento, Giovanni Gentile lo promosse come “riformatore” della dialettica.

Un plauso particolare va alle studentesse, agli studenti e alla rappresentanza del corpo docente dell’istituto “Da Vinci Colecchi” per la passione e l’impegno profusi nella promozione della ricerca storica concreta e nell’approfondimento di una memoria condivisa in un’epoca in cui l’identità ed il senso di appartenenza vanno ricostruiti e ricostituiti solo a partire da esempi concreti.

X