IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Bonanni torna con Bowie e Warhol

Straordinario successo per la preview della Mostra virtuale dell’artista aquilano Vincenzo Bonanni, inaugurata on line venerdì 26 maggio ed intitolata WARHOLISM This is not by me.

Le statistiche hanno registrato una sorprendente affluenza alla mostra, con un picco proprio nell’orario di inizio, ad evidenziare il fermento per l’attesa dell’evento.
A quasi tre anni dall’ultima presentazione di pezzi inediti, Vincenzo Bonanni irrompe con WARHOLISM. Quattro sezioni per un totale di più di cento opere.

Un progetto quasi “alieno”, come suggeriscono il brano introduttivo di David Bowie e il volto riprodotto dello stesso Bonanni, certamente innovativo e coraggioso nella concettualità e tecnica artistica, così come nella chiave multimediale dell’esposizione che proietta il visitatore in una sorta di “spazio parallelo”.

L’universalità del linguaggio di Andy Warhol è riutilizzata da Bonanni per veicolare il proprio messaggio artistico profondo, sociale e contemporaneo. La Terra dei Fuochi e gli sbarchi di Lampedusa incrociano i volti di Alda Merini, Gino Strada o Roberto Saviano, testimonials di un’italianità alta, generosa e coraggiosa.
Il vero non è dato più da ciò che si rappresenta o riproduce, ma da ciò che la memoria immediata ci trasmette come riconoscibile, quindi vero.

La mostra virtuale che espone quadri, collages, disegni, foto e polaroid, sarà visibile sul sito dell’artista (vincenzobonanni.com) fino al 28 luglio.

L’Artista

Vincenzo Bonanni artista poliedrico e sociologo di formazione. Elegge la pittura a sua forma d’espressione spaziando dalla fotografia al collage, dall’installazione alla composizione scritta. Espone per la prima volta a Roma nel 2008 riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. La mostra viene apprezzata dal Maestro Mario Monicelli, che la inserisce nel suo documentario-tributo “Vicino al Colosseo c’è Monti”, presentato fuori concorso alla 56° Mostra del Cinema di Venezia. Nello stesso anno è tra i vincitori del Premio Termoli d’Arte Contemporanea e da allora, il suo percorso in ascesa, lo porta ad esporre nelle principali città italiane e all’estero, partecipando ad aste e fiere internazionali

X