IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Un nuovo centro per Camarda

Una nuova struttura, punto di aggregazione e di accoglienza, nata grazie alla solidarietà di tanti, famosi e meno famosi: dalle Amiche per l’Abruzzo agli abruzzesi all’estero.

A Camarda verrà inaugurato il prossimo 27 maggio un nuovo centro polifunzionale, una struttura che possa diventare il centro della vita sociale della comunità. Un po’ come prima era “la piazza”, vero e proprio cuore del paese.

Si chiamerà”Insieme per Camarda”, dal nome dell’Associazione che ha portato a termine il progetto, nato subito dopo il terremoto del 2009.

centro polifunzionale di camarda

“In seguito al sisma la comunità Camardese si è inevitabilmente trasformata, avendo accolto oltre ai residenti abituali anche una parte di abitanti provenienti dall’Aquila” spiegano i componenti dell’Associazione Insieme per Camarda Onlus a Il Capoluogo.

“L’area in cui è stata realizzata la struttura è baricentrica rispetto al vecchio paese e al nuovo insediamento del progetto CASE: costituisce quindi l’anello di congiunzione tra i due. Rappresenta l’unione tra il presente, l’emergenza, ma si prefigge anche di essere il fulcro attorno al quale ruoterà il futuro, la ricostruzione”.

La sala polivalente, ubicata in prossimità della SS 17 Bis, all’incrocio con la strada per il Progetto CASE, è il cuore del complesso, insieme alla piazza sulla quale si affaccia. All’occorrenza si trasforma in sala per mostre e convegni, sala riunioni, sala da ballo, cinema, sala banchetti, salone per le feste ma nell’emergenza diviene luogo attrezzato per la prima accoglienza.

centro polifunzionale di camarda

I fondi raccolti con la solidarietà post sisma hanno consentito di costruire questo complesso.

Una menzione speciale meritano le “Amiche per l’Abruzzo” che con la loro generosa donazione hanno dato il via alla costruzione del centro, con il concerto del giugno 2009 a Milano. Ma vogliamo ricordare anche tutti gli altri donatori che hanno raccolto fondi sia in Italia che all’Estero, in particolare grazie all’impegno delle Comunità degli Italiani in Canada e in Svizzera“.

Il complesso è un insieme di spazi aperti, sia coperti che scoperti, dove organizzare cene all’aperto come spesso in passato accadeva, che completano spazi chiusi, necessari nella lunga stagione invernale per ritrovarsi, organizzare feste, eventi culturali… per socializzare come, nonostante tutto, anche nei momenti più bui, si è continuato a fare. “La voglia di incontrarsi, ritrovarsi, stare insieme, non è mai venuta meno” aggiungono.

L’inaugurazione ci sarà sabato 27 maggio alle ore 16: taglio del nastro e buffet. A seguire, intrattenimento serale.

(e.f.)

X