IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Ama, lunedì sciopero di otto ore

“Ci siamo sforzati.  Abbiamo percorso con impegno, nonostante un clima non favorevole, alimentato da chi altre responsabilità dovrebbe assumere, la strada del dialogo e della condivisione. Lo abbiamo fatto dopo una prima azione di sciopero di 4 ore. Con responsabilità abbiamo accolto con favore la convocazione ricevuta, convinti di poter ritornare a condividere scelte necessarie”- è quanto dichiarano le Segreterie Provinciali /RSA Aziendali dell’Ama, azienda per la mobilità aquilana che lunedì 15 maggio darà vita a uno sciopero di 8 ore.

“Abbiamo purtroppo dovuto constatare una avversione al rispetto delle regole, da noi già denunciata, che assume il sapore antico, anacronistico ed inaccettabile, delle decisioni assunte in spregio alle norme ed alle necessità. Questo il livello delle relazioni industriali in AMA. Nulla di nuovo rispetto al panorama nazionale. Sempre più uomini soli al comando. Sempre più l’apparire conta più del fare. Noi non ci stiamo. Noi non accettiamo la prepotenza, la prevaricazione, l’autosufficienza. Insomma noi ci confrontiamo ma per farlo rivendichiamo alcune condizioni essenziali: rispetto dei ruoli, degli accordi condivisi e soprattutto rispetto delle Lavoratrici e dei Lavoratori. Oggi queste elementari condizioni non sono presenti in Ama. Azienda pubblica nata e cresciuta per offrire un servizio essenziale ai cittadini aquilani e trasformata nonostante le nostre denunce in palcoscenico di ambizioni personali ingiustificate ed inaccettabili. Azienda pubblica che si distingue per il mancato rispetto degli accordi sottoscritti e per annunci mirabolanti mai praticati e realizzati, mentre, miseramente, la condizione del servizio, dei mezzi e della gestione del personale è quantomeno insufficiente. Nel frattempo si continua ad ostacolare l’unico percorso credibile per il futuro della mobilità della città e cioè la fusione nell’azienda Regionale Tua, disertando incontri convocati, tenendo ancora la discussione al livello tecnico, evitando cioè la scelta necessaria, scelta politica conseguente agli impegni assunti e più volte resi pubblici.  Lo si fa non perché si immagina un possibile autonomo futuro migliore. Lo si fa a nostro avviso mantenendo una condizione che penalizza tutti a vantaggio di pochi per non dire di singoli. Per tali ragioni, scusandoci sin d’ora per il disagio che verrà arrecato ai cittadini aquilani, con  l’obiettivo di garantire  loro un servizio migliore siamo ad annunciare lo sciopero di 8 ore di tutto il personale AMA per il giorno 15 Maggio 2017”.

X