IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Pausa Caffè, gli opposti a confronto

Una città “difficile che implode su se stessa” – così la definisce il giornalista e Vice Direttore de IlCapoluogo che in questo appuntamento di Pausa Caffè intervista tre candidati consiglieri: Carlo Benedetti, David Filieri e Luigi D’Eramo.

L’Aquila ha fatto passi in avanti o è rimasta statica?

Per D’Eramo la città ha avuto un grande buco nero dettato dall’assenza di programmazione del territorio: spopolamento, trasporti, assenza di idea di città tra le conseguenze evidenti.

Per Benedetti, presidente dell’assise Civica, la visione è diversa: Il Comune ha lavorato al meglio, non ha di certo la bacchetta magica, ma abbiamo dato prova di grande maturità politica indossando i colori della città, non quelli di partito. La ricostruzione è stata pulita ed efficace, riconosco la lentezza. La prossima consiliatura dovrà puntare sul ripristino della normalità a 360°.

Per Filieri la verità sta nel mezzo. Il problema è legato la mancanza di un disegno iniziale insieme all’occasione di disegnare una città completamente diversa. L’Aquila ante sisma aveva già dei problemi, il terremoto poteva essere un’occasione. Anche le frazioni sono state messe all’angolo dimenticando che esse sono generatrici di economia.

X