IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Asl e Comune insieme per il ‘Parco della luna’

Al via lo schema di accordo tra Comune e Asl per valorizzare l’area dell’ex ospedale psichiatrico

La giunta comunale di L’Aquila ha approvato lo schema di accordo di cooperazione con la Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila per valorizzare l’area dell’ex ospedale psichiatrico di Collemaggio ai fini “turistico-ricettivi e sociali”. Il progetto, dal nome “Parco della luna”, prevede interventi sugli edifici ricompresi nell’area, di proprietà della Asl, e verrà finanziato con fondi regionali, nell’ambito del Masterplan Abruzzo, per complessivi 10 milioni di euro. Il piano complessivo prevede anche di realizzare la struttura per disabili psichici “Albergo via dei matti numero zero”, finanziato con fondi Cipe per 430mila euro.

Sulla base dell’accordo, che ha l’obiettivo di disciplinare i rapporti tra le Amministrazioni in vista dell’attuazione del progetto, le funzioni di stazioni appaltante sono delegate dalla Asl al Comune dell’Aquila. “L’ente – come si legge in una nota diffusa dall’Ufficio Stampa del Comune – si impegna ad attivare tutte le procedure tecniche e amministrative necessarie per la realizzazione degli interventi e ad adottare eventuali varianti urbanistiche, al fine di rendere conformi le nuove destinazioni dei fabbricati da ristrutturare. I finanziamenti a copertura degli interventi saranno erogati dalla Regione allo stesso Comune.

La giunta comunale ha deliberato, inoltre, di demandare ai dirigenti dei settori “Pianificazione” e “Ambiente e patrimonio” l’avvio di una specifica indagine esplorativa per l’acquisizione di manifestazioni di interesse, in forma di progetto corredato da soluzioni tecnico gestionali, per la valorizzazione e riqualificazione dell’area del lago di Pile. L’indagine non è in alcun modo vincolante per il Comune ed è finalizzata unicamente a raccogliere idee progettuali, anche in forma di partenariato pubblico – privato, utili a orientare l’azione futura dell’Amministrazione.

Le ipotesi progettuali potranno riguardare la realizzazione di spazi di incontro, quali una piazza o aree lettura, o da destinare a coworking, strutture dedicate ad attività turistico ricettivo a basso impatto, come aree camper, attrezzature ludico ricreative, come pesca sportiva o scuola di navi, anche attraverso il recupero e la riconversione degli edifici esistenti. Approvata dall’esecutivo e trasmessa al Consiglio comunale anche la proposta di localizzazione della nuova chiesa di San Giovanni Battista di Pile. L’area individuata, di proprietà comunale, in località Sant’Antoni, ha una superficie complessiva di 5mila 435 metri quadri. “La realizzazione della nuova chiesa e delle strutture connesse, – si legge in delibera – oltre a consentire lo svolgimento dell’attività pastorale un ambienti funzionalmente e dimensionalmente adeguati al bacino di utenza di riferimento, rappresenterebbe un importante punto di aggregazione, di socialità e di accoglienza per la città”.

X