IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Radio L’Aquila 1 al Radio City di Milano

“Partecipare ad una manifestazione internazionale è il giusto riconoscimento che viene dato al nostro lavoro che quotidianamente da voce alla città” – è quanto dichiara l’editore di Radio L’Aquila 1, Giovacchino D’Annibale che insieme alla voce di Vanni Biordi ha tenuto unita la comunità aquilana nel dopo sisma. La radio ha raccontato passo passo la ricostruzione post sisma ai network nazionali.

Radio L’Aquila affiancherà le grandi emittenti nazionali e internazionali, come InBlu Radio della Conferenza episcopale italiana.

L’evento in programma a Milano dal 21 al 23 aprile 2017 (Pavillon Unicredit di Piazza Gae Aulenti) si distingue per la sua unicità: una radio che raccoglie in sé un gran numero di emittenti locali.

I maggiori network italiani e le emittenti internazionali si alterneranno nella realizzazione di una tre giorni di palinsesto condiviso che culminerà domenica 23 alle 18.00 con una maratona di lettura (ci sarà una partnership con la fiera Tempo di libri che avrà come avamposto proprio la struttura del Pavillon) che verrà aperta dal sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, e che vedrà alternarsi sul palco nomi di spicco della cultura e dello spettacolo.

“Il progetto inBlu – sottolinea il direttore di inBlu Radio, Paolo Ruffini – è una scommessa. Ma non è un azzardo. E’ la scommessa di chi crede che sia possibile coniugare in un discorso più grande la diversità e la ricchezza del territorio senza perdere le singole identità, pensare un palinsesto nazionale al servizio di una pluralità di radio locali, e anche pensare i palinsesti locali integrati in un disegno nazionale. Tante radio dentro una radio. E una radio con tante radio dentro. Non è solo uno slogan. Racconta l’impegno di decine e decine di persone su una strada difficile, ma affascinante, e giusta, che punta a unire invece che dividere. E’ credere nella radio come un mezzo moderno, multimediale, velocissimo, integrato. E’ credere nel calore della parola e della musica in un tempo dove le parole congelate vengono usate per colpire invece che per capire. E’ un esempio concreto di sinergia. E’ soprattutto una radio bella da ascoltare e di cui è bello sentirsi parte”.

InBlu è un progetto radiofonico nazionale di ispirazione cristiana al servizio delle emittenti presenti sul territorio. Propone un palinsesto completo (diffuso via satellite, via internet, via app per i dispositivi mobili e in FM nella città di Roma) che ciascuna radio può integrare all’interno della propria programmazione, in una logica di collaborazione e di condivisione. Ai radiogiornali, trasmessi ogni ora, si affiancano programmi di intrattenimento, di commento, e di approfondimento su temi sociali, culturali e religiosi. Grande attenzione viene riservata a particolari eventi religiosi, sociali, culturali e musicali. Non mancano naturalmente i momenti di riflessione spirituale e le dirette di celebrazioni e avvenimenti ecclesiali. Ampio rilievo viene dato alla musica italiana e straniera, con una conduzione brillante, una ricca selezione di brani classici e contemporanei, sempre all’insegna della qualità e importanti ospiti del panorama musicale. I programmi di inBlu vengono realizzati nelle due sedi di Milano e Roma, dotate di otto studi di registrazione.

Condotto da Lucia Schillaci notissima voce della radiofonia italiana, il programma Cosa c’è di buono, in onda dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 15 sulle frequenze inBlu, nasce dall’esigenza di raccontare e far conoscere le varie realtà che operano in Italia e non solo, nel rispetto dell’ambiente, del lavoro etico, dell’eco-sostenibilità. È una trasmissione di servizio, un contenitore di buone pratiche individuali e collettive, uno spazio atto a fornire spunti suggerimenti e strumenti da mettere in pratica. Un viaggio tra le realtà no profit e del volontariato, alla ricerca di piccole o grandi idee e progetti volti a migliorare la qualità di vita. La sfida è quella di cambiare il nostro mondo contribuendo in prima persona, partendo dalla consapevolezza e dalla conoscenza. Questa trasmissione è dunque uno scrigno colmo di temi che vanno dal “green” al sociale, dalle biotecnologie all’ambiente; proviamo a scovare “cosa c’è di buono”, appunto, all’interno del nostro paese. Inoltre ogni giorno nella rubrica Storie, voci e racconti diamo voce a chi della sostenibilità  ha fatto una scelta di vita.

In occasione di Radio City protagoniste del programma saranno alcune delle radio che aderiscono al progetto  InBlu, tra cui segnaliamo Simona Mulazzani di Radio Icaro  che ci parlerà del pellegrinaggio, che si terrà a Rimini, per i carcerati ospitati dalle Cec, Comunità Educanti con i carcerati, che la Comunità Papa Giovanni XXIII sta sperimentando come modello per il superamento della detenzione. Sabina Ferioli di Radio Toscana ci racconterà della visita a Firenze del Principe Carlo d’Inghilterra e presenterà un servizio di volontariato presente sul territorio toscano e che si occupa di spedire farmaci in tutto il mondo. Gigi Volpi di Radio Orizzonti ci introdurrà al progetto “L’università delle migrazioni” che, attraverso delle lezioni tenute da docenti ed esperti, tenta di sensibilizzare la popolazione sul tema dell’immigrazione. Roberto Comparetti di Radio Kalaritana dalla Sardegna ci presenterà la storia di Daniela Ducato, insignita dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per aver offerto testimonianza, con la sua attività di trasformazione degli scarti in innovativi materiali edilizi, di come l’impegno imprenditoriale possa essere d’ausilio alla causa della tutela ambientale. Pratiche buone e testimonianze etiche arriveranno anche daGiovanna Curiale di Radio Spazio Noi Palermo e Luca Gabrielli di Radio Ascoli.

Lo storico programma di InBlu di musica e attualità, condotto da Marco Parce e Raffaella Frullone, si veste a festa in occasione di Radio City Milano. La trasmissione di infotainment di Inblu, in onda dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 17 in collegamento con le numerosissime radio in tutto il territorio nazionale, per il pomeriggio di sabato 22 aprile darà voce proprio alle radio locali che per una giornata saranno protagoniste a trecentosessanta gradi. Da Umbria Radio a Blu radio Veneto da Radio Diaconia a Radio Trentino InBlu, al Pavillon di piazza Gae Aulenti ci saranno le voci che ogni giorno raccontano la quotidianità del nostro paese proprio lì, dove la cronaca si consuma. Tra le presenze più significative quella di Mario Staffolani, di Radio C1 di Camerino, con cui riascolteremo la diretta del 30 ottobre scorso quando, durante il terremoto che ha colpito il centro Italia, la radio colpita al cuore dalle scosse ha continuato le sue trasmissioni con diretta nazionale su inBlu.  Ad aprire la puntata sarà Pier Cortese, che presenta un progetto dedicato ai più piccoli dal titolo Lasciateci la fantasia: otto canzoni inedite che rappresentano una delle tante facce del cantautorato italiano, che questa volta si concentra sul veicolare messaggi importanti a quelli che saranno gli adulti di domani. Seguendo la vocazione della nostra radio che accende la luce sui progetti culturali frequentando anche il linguaggio del pop, ospiteremo anche Alexia prima della sua esibizione sul main stage del Pavillon.

X