IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Cotugno, il Tar non decide

Slitta il verdetto del Tar sulla richiesta di annullamento della decisione della Provincia che ha disposto la ripresa delle lezioni al liceo Cotugno. Il collegio ha affidato a un verificatore un’analisi documentale con il compito di rispondere al solito quesito: qual è lo stato di sicurezza in Via Da Vinci?

Il ricorso contro la decisione della Provincia di riaprire parzialmente la sede di via da Vinci era stato presentato da duecento famiglie del Cotugno: “Le ragioni che hanno spinto al ricorso”, spiegavano i genitori, “sono legate all’insicurezza della struttura che si trova esattamente nella stessa condizione di quando il 9 febbraio è stata chiusa e l’attività didattica spostata altrove. L’edificio, infatti, oltre a presentare preoccupanti aspetti di vulnerabilità sismica, risulta non verificato all’analisi statica, ovvero ai carichi permanenti e alle altre azioni di servizio”. Tuttavia, questa decisione aveva suscitato non poche reazioni contrarie: “Un documento firmato da 200 genitori deciderà sul futuro di tutti. Questo non è giusto!”, spiegava una mamma al Capoluogo.

Viste le ripetute scosse e considerata la necessità di assicurare la sicurezza di docenti e discenti, il TAR ha accettato il ricorso e fissato la camera di consiglio per oggi, disponendo la sospensione dell’efficacia del provvedimento dell’8.3.2017 prot. 6147 adottato dal Presidente della Provincia dell’Aquila, con il quale era stata disposta la ripresa delle attività scolastiche dei Licei annessi al Convitto Nazionale D. Cotugno, con il proseguo ordinario delle lezioni fino a decisione avvenuta.

X