IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Due vincitori per il premio AVUS

di Andrea Giallonardo

Sono Marco Zanini e Vincenzo D’Oriano i vincitori ex equo della quarta edizione del premio AVUS, nato nel 2014 su iniziativa dei genitori di alcuni studenti vittime del terremoto del 2009. La commissione ha deciso di attribuire il premio di tremila euro non ad uno ma a ben due vincitori dal momento che i lavori presentati dai candidati riguardavano due ambiti disciplinari ugualmente fondamentali per la prevenzione e la sicurezza antisismica.

Marco Zanini, laureato in ingegneria civile presso l’ università di Padova, ha infatti presentato una tesi dal titolo Valutazione della sicurezza sismica con metodi di primo livello:gli edifici in linea, mentre Vincenzo D’Oriano, laureato in geologia e territorio presso l’Università di Bologna, ha presentato una tesi intitolata Sfide alla geologia, le opere di Miozzi e Calatrava a Venezia.

PREMIO AVUS

Insieme ai due ragazzi sono arrivati a L’Aquila altri studenti universitari provenienti da diverse aree coinvolte in eventi sismici. Gli studenti hanno esposto le loro idee circa la messa in sicurezza del territorio e la gestione delle emergenze al commissario straordinario per la ricostruzione sisma 2016 Vasco Errani. Il commissario ha apprezzato gli interventi ed ha messo in guardia sulla chiusura mentale che spesso è il primo ostacolo ad una ricostruzione sicura e di ampio respiro. “I giovani”, ha aggiunto Errani, “sono l’ antitesi della chiusura mentale, per questo è fondamentale un loro coinvolgimento nella vita delle comunità”.

X