IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sport

Gran Sasso, un punto nonostante la sconfitta

Finisce 18 a 11 per il Pesaro la gara contro la Gran Sasso Rugby.

Rimane di buono il punto di bonus difensivo portato a casa dalla Gran Sasso dalla trasferta di Pesaro, dopo una partita a ritmi alterni, in cui venti minuti di buon gioco sono valsi la vittoria per i marchigiani.
Parte piano la partita con le due squadre che si studiano al piede cercando di giocare in campo avversario. Al 6’ minuto è la Gran Sasso a passare grazie ad una buona ripartenza di Lofrese da una mischia sui cinque metri, la palla è ben trasmessa a largo da Caione e Du Toit può schiacciare in meta, l’estremo sudafricano non trasforma però da posizione angolata.
Al 12’ è Micheli, precisissimo oggi al piede, a rispondere con un calcio di punizione, Du toit ristabilisce le distanze al 26’. La partita è di quelle importanti e nessuno rischia più del dovuto, al 39’ Du Toit potrebbe allungare ancora, ma manda a lato un calcio di punizione non impossibile.
Nel secondo tempo il Pesaro prova ad accelerare ma la gran Sasso contiene gli attacchi giallorossi con una difesa dura e attenta, al 25’ i padroni di casa passano però con Jashitashvili che buca la difesa grigiorossa nei 22’. Gli uomini di Iannucci provano a rifarsi sotto cercando di riprendere le redini dell’incontro, ma i tentativi di attacco non portano punti per alcuni errori di finalizzazione.
Al 73’ Anibaldi viene espulso per un fallo di reazione e il Pesaro si riporta sotto segnando ancora con il pilone Jashitashvili che si stacca da una maul e sostenuto da un compagno arriva alla linea di meta.
Poco prima della fine della partita Du Toit marca ancora al piede, regalando il punto di bonus difensivo alla Gran Sasso, che continua ad attaccare risalendo il campo fino ad un fatidico errore in avanti, che segna la fine dell’incontro.

Iannucci a fine partita fa autocritica rispetto a ciò che non ha funzionato in maniera serafica: “Mi assumo la responsabilità della sconfitta in rapporto alla formazione oggi in campo, rispetto alla partita che dovevamo affrontare”.

Appuntamento domenica a Noceto, dove sarà importantissimo conquistare ancora punti salvezza.

Campo Sportivo Toti patrignani di Pesaro – domenica 2 aprile
Pesaro Rugby – Gran Sasso Rugby 18-11 (Primo tempo 6-8)
Marcatori:p.t. 6’mt. Du Toit (0-5), 12’ cp. Micheli (3-5), 26’ cp. Du Toit (3-8), 38’ cp. Micheli (6-8)
Marcatori:s.t. 65’ mt. Jashitashvili (11-8), 78’ mt. mt. Jashitashvili tr. Micheli (18-8), 80’ cp. Du Toit (18-11)
Gran Sasso Rugby: Du Toit, Vieira (75’ Mistichelli), Caione, Feneziani, Anibaldi, Fidanza, Angelone, Lofrese, De Rubeis (Cap.), Di Cicco (60’ Di Febo), Fiore, Di Cesare (65’ Suarez), Guerriero, Ciancarella (75’Mandolini), Paolucci (43’ Iezzi)
A disposizione: Tresca, Cecchetti, Marchetti
All. Iannucci
Pesaro Rugby:
Martinelli, Jaouhari (65’ Gai), Sabanovic, Spinelli, Nardini, Micheli, Cardellini, Villarosa (64’ Cecconi), Campagnolo, Antonelli, Battisti (58’ Sanchioni), Del Bianco, Jashitashvili, Fagnani, Solari (77’ Galdelli)
All. Edmond
A disposizione: Pozzi, Piccioli, Panzeri, Incarbone
Arb. Masini
Cartellini: 73’ cartellino rosso Anibaldi (Gran Sasso)
Note: Cielo nuvoloso, spettatori circa 400
Punti conquistati in classifica: Pesaro Rugby 4, Gran Sasso 1

X