IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Le telecamere che sventano il furto

Armato di cacciavite si aggira nel cantiere della ricostruzione dell’Università, in Via Camponeschi a L’Aquila.

Un ragazzo, privo di permesso di soggiorno, è stato arrestato dalle forze dell’ordine a seguito dell’intervento risolutivo di una pattuglia dell’Istituto di Vigilanza Sicuraquila.

«Oggi, intorno alle 13:45, il personale dell’Istituto di Vigilanza – spiega al Capoluogo il Security Manager della Sicurlaquila, Angelo Giardini -, che ha in carico il servizio di controllo del cantiere, attraverso le telecamere istallate per il controllo dell’Università di Via Camponeschi, ha notato la presenza di un ragazzo con giubbotto nero, capelli corti e con i pantaloni tutti sporchi di sabbia, che si aggira furtivo all’interno del cantiere.

Il personale della Centrale Operativa – ha aggiunto – ha allertato la pattuglia dell’Istituto di Vigilanza Sicuraquila, che è tempestivamente intervenuta per verificare quanto riferito dalle telecamere.

La pattuglia dell’Istituto di Vigilanza Sicuraquila, impegnata in servizio territoriale di zona diurna festiva, è giunta con immediatezza sul posto, notando la presenza del ragazzo intento a camminare lungo il perimetro esterno del cantiere.

Gli agenti della pattuglia hanno fermato il ragazzo – ha concluso Giardini – e richiesto i documenti, avvisando contestualmente il 113, per la richiesta di supporto».

All’arrivo della pattuglia della Polizia, il ragazzo è stato fermato e trovato in possesso di un lungo cacciavite. Risultando privo di permesso di soggiorno, gli agenti del 113 hanno proceduto all’arresto del ragazzo, congratulandosi con l’Istituto di Vigilanza per il lavoro svolto.

X