IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Rilancio Abruzzo, l’impegno di Bartolotti

L’Aquila, Sirente-Velino, Marsica: sono 12 i Comuni di questa area che fanno parte della DMC Abruzzo Qualità. Sono molte le iniziative che questa DMC sta mettendo a punto anche per rilanciare il turismo e l’immagine della regione, dopo i fatti dello scorso gennaio.

Facciamo il punto con Massimiliano Bartolotti – Presidente della DMC Abruzzo Qualità (Nella foto con l’atleta di Coppa del Mondo Cristian Deville)

Presidente, negli ultimi giorni il vostro territorio è interessato da numerose manifestazioni e tutte di primissimo livello, come si colloca il ruolo di Abruzzo Qualità in tal senso?

“In questi giorni l’Altopiano delle Rocche è sede del Gran Prix Italia Fis – Trofeo L’Aquila Mountains che vede oltre 400 atleti provenienti da tutto il mondo gareggiare sulle piste di Campo Felice e Ovindoli, in una 4 giorni di gare di sci alpino di altissimo livello tecnico ed Abruzzo Qualità recita un ruolo fondamentale, in quanto sostiene attivamente gli organizzatori cofinanziando in parte le spese di realizzazione, ma anche fornendo il supporto delle strutture ricettive che stanno ospitando gli atleti e gli accompagnatori. La nostra DMC ha voluto anche fortemente la realizzazione di un altro grande evento svoltosi lo scorso week-end ad Ovindoli con la presenza di Lost Frequencie, uno dei Dj più in evidenza nel panorama internazionale di questo momento, un segnale chiaro di rilancio dell’ immagine del nostro territorio ”.

Come state affrontando il rilancio del territorio dopo gli eventi dello scorso Gennaio?

“Innanzitutto va precisato che il nostro territorio non ha subito alcun danno materiale degli eventi di Gennaio, verificatisi a diversi chilometri dai nostri comuni, piuttosto il danno di immagine causato dall’impatto mediatico è stato quello che ha causato un calo delle presenze. Devo dire però che grazie alla collaborazione di tutti gli operatori turistici e non solo, siamo riusciti a trasmettere segnali di rassicurazione che nel giro di poco tempo hanno portato nuovamente i turisti a frequentare le nostre montagne. La Dmc Abruzzo Qualità oltre a svolgere un costante ruolo di informazione sulle attività del territorio, attraverso i propri canali di comunicazione, svolge un ruolo costante di promozione di tutto il territorio ed anche l’organizzazione di queste ultime manifestazioni sono la testimonianza di una grande voglia di riscatto e del fatto che non stiamo fermi ad aspettare nessuno”.

Quali sono i progetti per il futuro?

“A breve presenteremo la nascita di un brand unico di destinazione turistica che raccoglierà tutti i 12 Comuni del nostro territorio e coinvolgerà tutti gli operatori turistici, anche quelli che non hanno inizialmente creduto nel progetto della Regione Abruzzo di creazione delle compagnie di destinazione. Stiamo lavorando assieme alle strutture ricettive del territorio ed agli operatori turistici, per creare un’offerta turistica strutturata e concorrenziale in tutte le stagioni. Tutti i nostri sforzi organizzativi ed economici pertanto andranno in questa direzione,  con l’obiettivo di  valorizzare il nostro prodotto turistico e lo faremo anche attraverso l’organizzazione di altri grandi eventi nazionali ed internazionali”.

A breve si concluderà il primo quadriennio della DMC Abruzzo Qualità, come giudica il lavoro svolto?

“I primi due anni non sono stati facili in quanto abbiamo subito l’impasse del passaggio da un governo regionale ad un altro, nonostante questo siamo riusciti a lavorare molto nella parte di comunicazione, diventando un vero e proprio canale informativo sulle attività del territorio, utilizzando tutte le piattaforme multimediali e cercando di stare sempre al passo con i tempi. La scelta vincente è stata quella di affidarci ad una serie di professionisti in diversi ambiti, che hanno lavorato a stretto contatto con me e con tutto il Consiglio d’Amministrazione. Abbiamo cercato di valorizzare e promuovere il territorio con la partecipazione alle principali fiere del turismo italiane ed europee. Attraverso il cofinanziamento, abbiamo sostenuto molti progetti ed iniziative su tutto il territori e per l’immediato futuro abbiamo un piano di interventi che avranno importanti ricadute economiche a vantaggio di tutti gli operatori. Tutto si può dire tranne che siamo stati in finestra a guardare, piuttosto ci siamo impegnati molto e se devo esprimere un giudizio, non posso che darlo positivo”.

X