IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

CSEN, successo per il concorso nazionale di grafica

di Fulgo Graziosi

La convergenza degli obiettivi della educazione dei giovani del CSEN e della Scuola ha consentito alle due istituzioni di centrare perfettamente l’obiettivo del successo più completo.

Protagonisti del positivo esito del concorso sono stati gli alunni della Scuola Media Mazzini Patini dell’Aquila, che hanno presentato molti elaborati grafici, attraverso i quali hanno voluto svolgere il tema “Sport mon amour”, organizzato dal CSEN per l’anno scolastico 2016/2017. Non può e non deve passare inosservata la sensibilità con la quale il Dirigente Lattanzi ha accolto l’invito del CSEN. Una parte meritoria del successo conseguito dagli scolari va riconosciuto alla professionalità dell’Insegnante di Disegno, Prof.ssa Rosati, che ha saputo sollecitare i ragazzi, facendo emergere tutta la loro fantasia e creatività.

Una apposita commissione di Docenti di Materie Artistiche e Creative ha avuto l’arduo compito di giudicare e valutare gli elaborati dei giovani studenti. Non è stato certamente un lavoro facile. Tutti gli elaborati sono stati effettuati con impegno, dedizione e dovizia di particolari. Tutti hanno espresso nel disegno un messaggio comune, l’amore per lo sport e per le regole sportive. Alcuni, però, hanno raggiunto un livello superiore per l’ampiezza del messaggio e per la incisività del disegno.

Al primo posto, infatti, si è classificato Leonardo Baiocco, al secondo posto Crystal Viscera e al terzo posto Chiara Banfi. Leonardo Baiocco parteciperà alla finale nazionale, fissata per la prima decade di marzo prossimo a Salerno. Ai primi tre classificati sono state consegnate le caratteristiche coppe del CSEN, l’attestato di partecipazione, la medaglia ricordo e il guidoncino del CSEN.

Merita una particolare citazione il disegno prodotto dal giovane Leonardo Baiocco, che ha saputo raccogliere nel palmo di una mano tantissime discipline sportive con i simboli che le caratterizzano. In poche parole il ragazzo ha voluto dire che, in una sola mano, possono essere racchiuse tutte le attività sportive perché, attraverso l’impiego delle mani, si possono praticare le discipline più disparate che lo sport moderno esprime.
Il Dirigente Lattanzi ha avuto parole di elogio per gli alunni e per l’Insegnante. Ha sottolineato che la Scuola Mazzini Patini ha partecipato anche lo scorso anno al concorso di Grafica del CSEN, la cui finale nazionale si svolse proprio nella nostra città.

Il rappresentante locale del CSEN ha voluto rivolgere un particolare ringraziamento a tutti i ragazzi che hanno preso parte al concorso, ponendo in evidenza che il CSEN mira a sensibilizzare le attenzioni dei giovani affinché si avvicinino maggiormente alle attività sportive, di qualsiasi genere esse siano. Ha soggiunto, inoltre, che attraverso la pratica sportiva si apprende il rispetto delle regole sportive. Lo sport insegna e forma gli individui non soltanto sotto il profilo ludico sportivo, anche sotto l’aspetto della socializzazione, mirando al reciproco rispetto degli avversari in campo e dei propri simili nella collettività. Un palese ringraziamento è stato rivolto anche ai rappresentanti dell’informazione che, con la loro presenza, hanno voluto e saputo esaltare l’impegno dei giovani scolari della Mazzini.
Il Prof. Michele Soraci, in rappresentanza del CSEN Nazionale, ha raccolto l’invito degli studenti, del Dirigente Lattanzi e del rappresentante locale del Centro Sportivo, finalizzato a portare a L’Aquila la finale nazionale del prossimo concorso di grafica e la realizzazione di un progetto mirato e finalizzato con la Scuola Mazzini.

X