Vesuvio, cinquant’anni fa la prima pizzeria al piatto dell’Aquila

Più informazioni su

Era il primo maggio del 1966, esattamente cinquant’anni fa, quando in via Bafile 37 a L’Aquila apriva la prima pizzeria al piatto del capoluogo abruzzese. A cominciare l’avventura Vittorio Tagliafierro, che raggiunse il fratello in Abruzzo da Tramonti, costiera amalfitana, “dove ci sono 7mila persone e 5mila pizzerie” ci dice suo figlio Iuliano.

Nel 1998, poi, il primo trasferimento nella nuove periferia dell’Aquila, a Pettino in via Australia, finché il terremoto non ha costretto ad una chiusura forzata di 8 mesi. Poi la riapertura con l’agibilità parziale fino ad un nuovo trasloco nel 2012 nei locali del Centro Commerciale Amiternum, per permettere la ricostruzione del palazzo.

Il 2 febbraio 2016 la pizzeria Vesuvio ha riaperto nella sua sede di via Australia a Pettino. Due chicche? La pizza verace (mozzarella di bufala, olio extravergine d’oliva, basilico e passato di pomodorino) e la golfo di Napoli (metà pizza e metà calzone).

Più informazioni su