Quantcast
Attualità

Il sussurro delle cose

di Valter Marcone

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il sussurro delle cose

come in un liquido amniotico,

le une sulle altre,

accatastate e in fasci,

sparse e raccolte,

si estende nella stanza,

per le strade, dentro i caffè, ai supermarket

per inscenare in un affresco stinto

il grave e muto incanto

del mondo

e io vi ritrovo e mimo

un lungo elenco di biografie

degli uomini, delle donne, dei giovani

dei vecchi della mia città.

La simmetria delle sequenze poi

è come un respiro amplissimo

colmate da cadenze

come di facce in fila

e con voce cava le conto

e non finisco mai di contarle;

ogni volta ricomincio

ed è l’inutile esercizio

degli scatti d una macchina fotografica

demente.

[url"LEGGI LA PRESENTAZIONE"]http://ilcapoluogo.globalist.it/Secure/Detail_News_Display?ID=118234&typeb=0[/url]

try {

rtgx._updatePlacement({"placement":"rtgx_undercontent"});

} catch (e) {}

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});