Quantcast

La Chiesa di Cese di Preturo ‘riabbraccia’ i fedeli dopo il 6 aprile

Con il rito della benedizione del portone d’ingresso della chiesa San Giovanni Battista di Cese di Preturo, sabato 18 luglio, Giuseppe Petrocchi, Arcivescovo di L’Aquila, ha riaperto al culto e alle celebrazioni religiose l’omonima chiesa, rimasta chiusa dal fatidico 6 aprile 2009.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il rito è proseguito con la celebrazione della Santa Messa e con la benedizione dell’altare.

Alla cerimonia ha partecipato tutta la comunità parrocchiale, che finalmente, dopo tante varie collocazioni provvisorie, tra tende e centro Caritas, ha finalmente ritrovato quella che era la sede effettiva.

Questa riapertura, è un altro segno di ritorno piano piano alla vita normale pre terremoto, ed interrotta per ben sei anni fa.

«Un doveroso ringraziamento, per l’interesse e l’impegno profuso per ristrutturazione e, per conseguimento di questo traguardo, va al Segretariato Regionale per l’Abruzzo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ed all’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi dell’Aquila», così si legge in una nota a conclusione della bella notizia, divulgata dalla parrocchia di San Giovanni.

try {

rtgx._updatePlacement({"placement":"rtgx_undercontent"});

} catch (e) {}

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});