IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Terremoto e animali, esercitazione Cerbero

Si terrà a Teramo martedì prossimo, 31 marzo 2015, presso l’ospedale veterinario universitario a Piano d’Accio, l’esercitazione Cerbero 2015. Si tratta di una simulazione in caso di evento sismico attraverso un dispositivo di sanità pubblica congiunto del Corpo Militare Speciale dei Cavalieri dell’Ordine di Malta (Acismom) ‒ responsabile dei punti medici avanzati e degli ospedali da campo in occasione delle grandi emergenze – e la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Teramo. L’esercitazione conclude il corso regionale di alta specializzazione “[i]Emergenze veterinarie – percorso medico veterinario e percorso tecnico veterinario[/i]”.

Lo scenario dell’esercitazione, che avrà il suo apice tra le 10.30 e le 12.30, è rappresentato «da un evento calamitoso di discreta entità che interessi due o più province limitrofe, con danni valutabili in alcuni morti, circa 500 feriti, 4000 senzatetto e presenza di animali vaganti, sia zootecnici che da compagnia (cani e gatti)».

L’operazione consiste realizzare un «dispositivo sanitario complesso di sanità pubblica inteso come Centro Sanitario Intermedio, unità di sopravvivenza dei feriti in posizione avanzata, primo soccorso e ricovero per gli animali coinvolti. Si tratta di un punto transito dei feriti anche gravi (Centro Triage) prima di essere inviati nei Triage Hospital così come previsto dall’Ispettorato dell’Esercito».

La finalità dell’esercitazione è valutare «l’efficacia di un ipotetico intervento sinergico tra Acismom e Facoltà di Medicina Veterinaria in operazioni complesse che prevedano il soccorso, l’assistenza, il ricovero e lo sgombero di feriti da un’area impervia e fortemente a rischio, e di verificare i presupposti operativi in emergenza per la salvaguardia della vita e dell’ambiente».

X