IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

UnivAq fa un passo indietro, sconti anche per seconde lauree

Nella seduta del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi dell’Aquila tenutasi mercoledì 25 marzo, è stata approvata la delibera che, riconoscendo che non è più in vigore alcuna norma di legge che escluda automaticamente gli studenti iscritti a seconde lauree dall’accesso ad esoneri parziali, per reddito e merito, dalle tasse universitarie, modifica la guida tasse dell’Ateneo, permettendo di fatto l’accesso agli sconti per reddito e merito anche agli studenti iscritta ad una seconda laurea.

Nello specifico, nella guida pubblicata a settembre sul sito dell’Ateneo, per tutti gli studenti iscritti ad un corso di studi, ma già in possesso di un titolo di livello pari o superiore (c.d. “seconde lauree”) era prevista l’esclusione dagli sconti di reddito e merito.

«Ciò significava – si legge in una nota – che gli studenti in questa situazione avrebbero pagato il massimo dell’importo contributivo, indipendente dalla loro situazione reddituale o di merito, o da situazioni particolari come perdita di reddito familiare per disoccupazione e cassa integrazione».

L’Udu ha da subito fortemente contestato questa “interpretazione restrittiva”, poiché «non prevista né nella legge, né nella regolamentazione delle tasse deliberata a Luglio 2014 dal CdA. L’intera situazione, infatti, è nata da una errata interpretazione della normativa nazionale da parte dell’amministrazione dell’Ateneo, la quale asseriva l’esistenza di una norma che escludesse dalle esenzioni sulla tassazione, anche parziali, gli studenti in questa situazione. Proprio contro questo errore, nel mese di dicembre abbiamo avviato l’iter per una azione legale, concretizzatasi in un ricorso gerarchico dell’Udu, predisposto dall’Avvocato Michele Bonetti, e raccogliendo decine e decine di deleghe dagli studenti iscritti alle seconde lauree, pronti a far valere il proprio diritto all’esenzione parziale sino in tribunale. La delibera del CdA, che ha già prodotto l’eliminazione della “restrizione” dalla guida tasse, evita un lungo contenzioso e riconosce a tutti gli studenti iscritti alle seconde lauree l’accesso agli sconti».

«E’ importante che tutti gli studenti interessati, che non abbiano ancora caricato la propria ISEEU/ISEE Università, facciano comunque la richiesta della certificazione ISEE Università entro il 31 Marzo, mantenendo ricevuta dell’avvenuta richiesta ai CAF o centri predisposti entro la scadenza fissata.

Ci teniamo a ringraziare tutti gli studenti che hanno voluto aderire in fase preliminare alla nostra azione legale, da cui segue un risultato importante non solo per loro, ma per tutti gli studenti in situazione affine. Una maggiore propensione all’ascolto degli studenti da parte dell’amministrazione universitaria, avrebbe potuto evitare una modifica alla guida tasse così “ritardata”. Come Udu L’Aquila ci auguriamo che la “retromarcia al fotofinish” dell’Ateneo sia il segnale di una maggiore attenzione alle segnalazioni degli studenti», così concludono i rappresentanti.

X