IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Aquila, cinta muraria sotto protezione

La giunta comunale ha approvato il progetto relativo a ulteriori interventi nel programma complessivo di recupero, restauro e valorizzazione delle mura civiche.

La proposta è stata presentata all’esecutivo dall’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano.

«Prosegue, con l’approvazione di questo progetto, – ha dichiarato Di Stefano – quello che è, indubbiamente, uno degli interventi più belli tra quelli che stiamo portando avanti, quale il recupero dell’intera cinta muraria cittadina. Una parte di essa, a causa del sisma, ha subito notevoli crolli, mentre un’altra era aggredita da vegetazione infestante che ne occultava la vista. Avevamo la disponibilità dei fondi Por Fesr, per 8 milioni di euro (in verità inizialmente più consistenti, come importo, poi ridotti dalla Regione) e decidemmo di impiegare queste risorse in un progetto ambizioso e caratterizzante dell’identità cittadina, come sono le mura urbiche che ancora abbracciano la città. La progettazione e direzione dei lavori venne affidata alla Direzione regionale dei beni culturali, che ne ha curato l’affidamento, con risultati già apprezzabili».

«Ringrazio pertanto l’architetto Antonio Di Stefano della Soprintendenza, progettista e direttore dei lavori, e l’architetto Claudio Finarelli, della Direzione regionale Mibact, quale responsabile unico dell’intervento. Ringrazio anche gli uffici comunali, che stanno seguendo con impegno e professionalità le fasi di realizzazione e di rendicontazione. Il progetto approvato dall’esecutivo riguarda un intervento dell’importo di 1,3 milioni di euro, che consiste nell’illuminazione del primo tratto delle mura urbiche su viale della Croce Rossa e su viale Ovidio e nell’installazione di un impianto di video sorveglianza, affinché non si ripetano gli atti di vandalismo che si sono verificati ai danni di Porta Leone. Verrà anche realizzato – ha concluso Di Stefano – un camminamento in pietra bianca, sottostante la cinta muraria. Un’anticipazione, questa, dei sentieri che caratterizzeranno il parco che sorgerà a ridosso del viale della Croce Rossa, il cui piano è in avanzata fase di progettazione».

X