IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Mercante (M5S) vuole le bici sui treni regionali

Il Capogruppo del M5S in Regione, Riccardo Mercante, ha presentato una risoluzione diretta a favorire l’intermodalità tra i mezzi di trasporto pubblico e quelli privati, con particolare riferimento alla possibilità, fino ad oggi esclusa, di trasportare le biciclette sui convogli ferroviari.

«Con la legge finanziaria del 2013 – ha spiegato Mercante – la Regione Abruzzo aveva previsto uno stanziamento pari a 30mila euro per la stipulazione di una convenzione con Trenitalia diretta a consentire il trasporto gratuito delle biciclette sui treni regionali. Si trattava di un’importante iniziativa destinata a favorire l’integrazione tra l’uso del mezzo pubblico e l’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi alle automobili. Purtroppo, a oggi, nonostante siano trascorsi due anni, ancora non si è proceduto alla sottoscrizione della convenzione, tanto che trasportare una bicicletta su un treno regionale non è ancora possibile. La risoluzione che ho depositato – ha continuato il Consigliere – mira non solo a rendere operativa in tempi brevi la convenzione, ma anche a intraprendere ogni iniziativa utile a favorire sul nostro territorio l’integrazione tra mobilità pubblica e mobilità dolce, una mobilità, cioè, sostenibile, a misura d’uomo e attenta all’ambiente. La Regione Abruzzo, purtroppo, da questo punto di vista si trova molto indietro non solo rispetto ai paesi del Nord Europa ma anche rispetto alle altre regioni italiane, dove la possibilità di interscambio tra i vari mezzi di trasporto è molto più ampia e diffusa. E si tratta di una questione di non poco conto, laddove si pensi agli innumerevoli benefici che possono derivare dall’integrazione modale, come la razionalizzazione degli spostamenti sul territorio attraverso la sinergia tra mezzi di trasporto differenti, una migliore qualità della vita dovuta alla riduzione del traffico e dell’impatto inquinante causato dall’uso generalizzato e spesso improprio dei sistemi di trasporto a motore e, in particolare, dell’autovettura privata, un incremento del turismo e del cicloturismo e delle attività connesse e, non da ultimo, una sensibile riduzione dei costi economici legati al trasporto».

«Se vogliamo veramente rendere la nostra Regione più moderna e competitiva – ha concluso il Capogruppo M5S – occorre porre in essere ogni misura strategica che possa consentire di dare nuova linfa e vitalità al territorio. La convenzione con Trenitalia e la costituenda società di Trasporto Unico Abruzzese potranno rappresentare lo strumento per assicurare una effettiva integrazione tra trasporto pubblico e bicicletta, in modo da garantire al cittadino un’offerta di mobilità completa, efficiente, innovativa ed in linea con la realtà degli altri paesi europei».

X